Loeb: "Peccato per la bandiera rossa in piena rimonta"

condivisioni
commenti
Loeb:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
01 nov 2015, 17:55

Il francese ha dovuto arrendersi nella caccia a Monteiro per via del buio, ma ora lotta con Muller per il 2° posto.

Sébastien Loeb, Citroën C-Elysée WTCC, Citroën World Touring Car team
Sébastien Loeb, Citroën C-Elysée WTCC, Citroën World Touring Car team
Jose Maria Lopez, Citroën C-Elysée WTCC, Citroën World Touring Car team and Sébastien Loeb, Citroën
Sébastien Loeb, Citroën C-Elysée WTCC, Citroën World Touring Car team
Jose Maria Lopez, Citroën C-Elysée WTCC, Citroën World Touring Car team

Oggi Sébastien Loeb ha il termine "secondo" marchiato a fuoco sulla pelle.

Non è una cattiveria, semplicemente il francese ha concluso secondo in Qualifica e in entrambe le gare del WTCC a Buriram e, come se non bastasse, ora si ritrova a lottare per il secondo posto in classifica piloti, essendosi portato a - 2 da Yvan Muller.

Al pilota della Citroën resta il rammarico di non aver potuto completare la rimonta su Monteiro in Gara 2, ma alla fine valuta positivamente il weekend thailandese.

"Prima di tutto mi complimento con José María López - ha esordito Loeb - È un piacere lavorare con lui, sono stati due anni dove nel team abbiamo avuto una atmosfera fantastica. Abbiamo iniziato questa avventura assieme, ma è stata dura batterlo fin da subito. Cosa posso dire delle gare? Sono un po' seccato perché avrei voluto terminare la battaglia in gara 2, stavo recuperando e sono certo che nell'ultimo giro me la sarei potuta giocare. Pazienza. È vero, sono a -2 da Yvan in classifica e posso giocarmi il secondo posto, tutto può succedere. Sono contento di questo weekend perché è stato fatto un ottimo lavoro."

Prossimo articolo WTCC

Su questo articolo

Serie WTCC
Evento Buriram
Location Chang International Circuit
Piloti Sébastien Loeb
Autore Francesco Corghi
Tipo di articolo Commento