Chilton: "Non siamo in un campionato per amatori"

Il britannico ha lottato con le Citroen in Gara 2 a Buriram e vinto nel Trofeo Yokohama.

Torna alla vittoria nel Trofeo Yokohama il britannico Tom Chilton, che in Gara 2 del WTCC a Buriram è stato grande protagonista.

Nel primo round il pilota della ROAL Motorsport aveva dovuto alzare bandiera bianca a causa di una foratura, ma si è rifatto successivamente, lottando per tutti i 12 giri con le Citroen di Ma e López, che poi lo hanno passato.

Ma Chilton è consapevole che il WTCC non è certamente un campionato da prendere sotto gamba e lo ha sottolineato a fine gara.

"Intanto faccio i complimenti a López, ha fatto un lavoro fantastico e sono contento per i suoi due Mondiali - ha detto il pilota della Chevrolet RML Cruze TC1 - Questo è il livello di competizione del nostro campionato e noi dobbiamo lavorare duramente per raggiungerlo e batterlo. "Pechito" è sempre stato velocissimo ed è bello correre con uno come lui. Oggi ci sono stati alti e bassi. In Gara 1 ero subito dietro alle Citroën, ma ho forato; purtroppo non è stata colpa mia. In Gara 2 sono partito benissimo con la mia Chevrolet e sono riuscito a raggiungere il terzo posto dopo una serie di belle manovre. Ricordiamo che qui sono tutti professionisti, ecco perché ci si diverte molto. Con Ma sono arrivato al bloccaggio in staccata mentre ero in quarta marcia, ma lui è stato bravissimo ad infilarsi. Anche López mi ha superato con una gran mossa all'esterno della curva 8, non pensavo ce la potesse fare. E poi anche Loeb è stato bravissimo al tornatino, ecco perché dico che il livello è molto alto. Non siamo qui per divertimento, è un Mondiale Turismo FIA."

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Buriram
Circuito Chang International Circuit
Piloti Tom Chilton
Articolo di tipo Commento