A Motegi è festa Honda per la Pole di Norbert Michelisz

L'ungherese è stato grande e ha battuto López e Loeb. Delusione Tarquini-Muller. Catsburg in Pole per Gara 2.

Festa giapponese a Motegi, dove la Honda di Norbert Michelisz ha conquistato la Pole Position nelle Qualifiche del WTCC.

L'ungherese della Zengő Motorsport è stato un fulmine sul Twin Ring, battendo le temibili Citroën di José María López e Sébastien Loeb; inoltre il pilota della Civic rosso-nera è stato il più rapido fra i concorrenti del Trofeo Yokohama. Completano la Top5 le C-Elysée guidate da Mehdi Bennani (Sébastien Loeb Racing), finalmente tornato competitivo, e Ma Qing Hua.

I grandi sconfitti di giornata sono Gabriele Tarquini e Yvan Muller. L'abruzzese del Team Castrol Honda, dopo aver dominato tutte le sessioni di prove, non è andato oltre il 6° posto, fallendo per 147 millesimi l'ingresso in Q3; il francese della Citroën invece non è mai apparso in grado di lottare per le posizioni di vertice e perde altri punti da López e Loeb in classifica piloti concludendo solamente 7°.

Ottavo Tiago Monteiro, che però dovrà scattare dal fondo in Gara 1 per aver sostituito il motore, mentre in Gara 2 la prima fila della griglia invertita sarà composta da Tom Chilton (Roal Motorsport) e Nicky Catsburg (LADA Vesta). Il britannico è stato il migliore dei piloti Chevrolet (9°), mentre l'olandese esulta per l'ottimo risultato, anche se in Gara 1 scatterà dalle retrovie, avendo anche lui sostituito il motore.

Deludente 11° tempo per Hugo Valente (Cruze-Campos Racing), mentre Nicolas Lapierre ha debuttato nelle Qualifiche del WTCC centrando l'ingresso in Q2 e ottenendo il 12° tempo alla fine.

Mastica amaro anche Rob Huff, che ha avuto problemi alla pompa del carburante sulla sua Vesta TC1 e non è andato oltre il 13° posto, mentre chiudono lo schieramento le Chevrolet RML Cruze TC1 di Grégoire Demoustier (Cradt-Bamboo), Tom Coronel (ROAL Motorsport), John Filippi (Campos Racing) e Stefano D’Aste (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport).

Q1

Il primo giro veloce di giornata è siglato da Muller in 1.56.714, il quale si mette alle spalle Michelisz e Valente, mentre le altre Citroën sembrano più in difficoltà, con Loeb 11° davanti a López. Ai box attendono le Honda di Tarquini e Monteiro, le Lada di Catsburg e Huff si piazzano al 5° e 6° posto. D'Aste e Chilton fanno un giro in più e agguantano la Top10; a 10' dalla fine Monteiro decide di scendere in pista e sigla il 4° crono. Poco dopo Tarquini sale in vetta con il tempo di 1.56.040, con Loeb subito dietro. Bell'8° tempo per Demoustier al suo secondo tentativo quando mancano 6' al termine. Tornano in pista anche le altre Citroën e Ma è subito il migliore di tutti in 1.55.995, ma López lo batte poco dopo per 66 millesimi. Con Bennani che si piazza 6°, a rischio eliminazione troviamo Valente e Catsburg, mentre fuori ci sarebbero Huff, Coronel, D'Aste, Lapierre e Filippi. Il francese della Lada risale davanti a Bennani, Valente si migliora ma è solo 11° davanti a Demoustier, che però viene superato da Huff a 10" dalla fine senza che il pilota della Craft Bamboo riesca a migliorarsi. Il britannico della Lada, però, subisce la stessa sorte del francese per mano del suo compagno di squadra Catsburg, che nel finale risale al 6° posto. Abbassano ancora il proprio tempo anche Michelisz e Bennani, mentre non c'è nulla da fare per Coronel, Filippi e D'Aste. Accedono alla Q2: López, Ma, Tarquini, Loeb, Bennani, Monteiro, Catsburg, Muller, Lapierre, Chilton, Michelisz e Valente.

Q2

Monteiro e Lapierre attendono ai box, mentre tutti gli altri scendono subito in pista, Citroën in testa. Chilton, Tarquini e soprattutto López decidono di abortire il primo tentativo, il più rapido è Ma (1.55.722) seguito da Loeb, Michelisz, Bennani, Muller, Catsburg e Valente. a 2' dalla fine Lapierre ottiene l'8° tempo e Tarquini il 10°. López ottiene la 3a piazza, ma la beffa è per Tarquini, il quale non va oltre il 6° posto e fallisce l'ingresso in Q3, dove non va nemmeno Muller, 7°. Michelisz soffia la prima posizione a Ma in extremis (1.55.711), mentre nella lotta per la 10a piazza (ovvero la Pole di Gara 2), Catsburg ha la meglio su Valente e Lapierre. Accedono Q3: Michelisz, Ma, Loeb, López e Bennani.

Q3

Il primo a scendere in pista è Bennani, che non entrava in Q3 dalla gara in Marocco; il pilota della SLR fa 1.55.835. La prima sorpresa è data da Ma Qing Hua, che non riesce a battere il marocchino (il quale alla fine si regala i record nei settori 3 e 4) e completa il giro in 1.56.038. Loeb invece fa meglio (1.55.804), ma la prevedibile zampata piazzata poco dopo da López fa sì che l'argentino agguanti la Pole provvisoria con un 1.55.676 e il record nel primo settore. Il caloroso pubblico locale è tutto per la Honda di Michelisz, che è fenomenale nel settore 2 e batte "Pechito" anche in quelli successivi, conquistando la Pole Position con la sua Civic.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Motegi
Circuito Twin Ring Motegi
Piloti Sébastien Loeb , Norbert Michelisz
Articolo di tipo Ultime notizie