Valente: "Voglio riscattarmi a Motegi"

In Argentina le LADA non sono state competitive, per questo Hugo Valente è desideroso di vendetta in Giappone, paese che lo ha visto fra i protagonisti degli ultimi anni di WTCC nel Sol Levante.

Negli ultimi anni in cui il WTCC ha fatto visita al Giappone, Hugo Valente è sempre stato protagonista nel bene e nel male.

Il francese vide svanire un meritato podio nel 2014, ma nel 2015 riuscì a rifarsi pur non disponendo di una vettura competitiva come le altre.

Oggi Valente è pilota ufficiale della LADA Sport Rosneft e con la sua Vesta TC1 conta di poter arrivare a qualcosa di importante nel weekend di Motegi, anche perché c'è da riscattare l'opaca uscita in Argentina di tutto il team russo.

"Adoro il Giappone, l'anno scorso salii sul podio dopo che nel 2014 lo persi negli ultimi giri - ha detto Valente - La cosa curiosa è che nel 2015 il weekend di Motegi fu il peggiore per me in termini di performance, ma alla fine ottenni un grande risultato lavorando con costanza e impegno".

"In Argentina sono stato il più rapido delle LADA in qualifica, ma il weekend è stato da dimenticare visto il doppio ritiro. In Giappone sono convinto che potremo riscattarci e fare vedere quanto siamo forti".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Motegi
Circuito Twin Ring Motegi
Piloti Hugo Valente
Team Lada Sport
Articolo di tipo Intervista