GT World Challenge Europe Endurance
09 mag
-
10 mag
Canceled
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Canceled
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
66 giorni
Formula 1
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
MotoGP
28 mag
-
31 mag
Evento concluso
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
2 giorni
WRC
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
2 giorni
WSBK
G
Imola
08 mag
-
10 mag
Evento concluso
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Postponed
Formula E
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
3 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
18 giorni
WEC
13 ago
-
15 ago
Prossimo evento tra
72 giorni

Tripudio Honda: "Siamo forti grazie al grande lavoro invernale"

condivisioni
commenti
Tripudio Honda: "Siamo forti grazie al grande lavoro invernale"
Di:
10 apr 2017, 12:31

La doppietta realizzata da Monteiro e Michelisz a Marrakech, e la crescita di Michigami, hanno confermato che le tantissime prove svolte nel pre-stagione hanno portato finalmente le Civic WTCC ad un altissimo livello.

Il vincitore della gara Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCCTiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Il vincitore della gara Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Il vincitore della gara Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Podio: il vincitore della gara Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC, il secondo classificato Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC, il terzo classificato Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1, Mehdi Bennani, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC
Podio: il vincitore della gara Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Pole position per Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Pole position per Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Ryo Michigami, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Ryo Michigami, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC , Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC, Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Pole sitter Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Ryo Michigami, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC

Festa grande in casa Castrol Honda World Touring Car Team dopo il primo weekend stagionale affrontato a Marrakech.

In Marocco è arrivato il primo successo dell'anno grazie a Tiago Monteiro, che nella Main Race del WTCC ha sfruttato al meglio la pole position conquistata sabato per involarsi verso una meritata vittoria davanti alla Civic WTCC del compagno di squadra Norbert Michelisz.

"Come direbbero i giapponesi, "ichiban" (numero uno)! - ha detto il portoghese - Dopo il duro lavoro di quest'inverno era proprio ciò che ci serviva. L'avevo detto più volte, per noi è importante vedere quanti progressi siamo in grado di fare e questa ne è la prova. In qualifica ho lottato con "Norbi" e ne sono contento, ho completato un giro pulito spingendo a fondo e senza commettere errori. Ero contento, ma non certo che potesse bastare per la pole position. Alla fine ce l'ho fatta".

"Su una pista cittadina partire davanti è sempre un grande vantaggio per via della difficoltà nel superare. L'anno scorso vinsi a Vila Real in una situazione simile; ottenere il miglior tempo in qualifica significa fare l'80% del lavoro. Con così tanti giri da percorrere, in molti hanno avuto problemi ai freni e alle gomme. Può succedere di tutto e bisogna mantenere un buon passo andando forte, ma senza esagerare. Con "Norbi" abbiamo fatto una bellissima doppietta e sono contentissimo. E poi anche Ryo Michigami è andato a punti, per cui direi che la Honda può andare fiera di tutto ciò".

Il successo di Monteiro lo conferma come uno dei favoriti per la vittoria finale, ma il veterano non vuole pensare troppo in grande, almeno per ora.

"Il campionato è lungo, anche se ci sono due eventi in meno rispetto allo scorso anno. In 20 gare tutto puà accadere, nel 2016 io e "Norbi" abbiamo concluso divisi da un solo punto, quindi significa che tutti quelli che prendi sono importanti. Abbiamo iniziato bene, ma non voglio cominciare a pensare al titolo. Desidero vincere il più possibile per poi lottare per il campionato, che è il nostro obiettivo. Dobbiamo continuare così, verranno momenti più duri di questo. A Marrakech eravamo andati forte già un anno fa e oggi ci siamo confermati competitivi. Ma bisogna che le novità e gli aggiornamenti studiati e provati durante l'inverno funzionino anche altrove. A Monza sarà una storia diversa, ma aspettiamo e vediamo".

Norbert Michelisz si è invece dovuto accontentare del secondo posto alle spalle di Monteiro, al quale è però restato incollato per tuttla gara, dopo che nelle qualifiche non era andato oltre il terzo tempo.

"Speravamo tutti in un risultato del genere, è tutto l'inverno che lavoriamo per ottenerlo. Tiago ha dimostrato che la nostra Civic è da prima fila in qualifica, per cui ero un po' dispiaciuto del mio terzo posto, ma non avevo il feeling perfetto con la mia auto e non sono riuscito a fare bene come lui. Ma per il team è un risultato importantissimo che ci dà fiducia per il futuro. Sono contento perché comunque scattare dalla seconda fila mi ha dato la possibilità di guadagnare punti importanti", ha commentato l'ungherese, che fra l'altro nelle prove libere aveva dovuto saltare la prima sessione per una perdita d'olio.

"Non so quanto abbia influito saltare le prime prove libere. Certamente in 45' si può fare tanto, però avevo già corso qui nel 2016 e la pista non è cambiata più di tanto. Ci ho rimesso in termini di set-up non potendo raccogliere più informazioni, ma non voglio dare la colpa a questa cosa per il mio risultato del sabato".

In gara "Norbi" è invece stato perfetto, partendo alla grande dalla seconda fila e bruciando subito la Volvo di Girolami alla prima curva.

"Al via della Main Race ero abbastanza fiducioso perché sapevo di partire dal lato pulito e che di solito noi siamo forti allo start. Ho mantenuto l'interno superando Girolami, che comunque mi è stato attaccato. Con Néstor ci siamo trovati appaiati alla prima curva, ma ero piuttosto fiducioso di potergli restare davanti anche dopo; un po' perché a Marrakech si fa fatica a superare, e poi perché la mia Civic era veramente perfetta. Si sono visti realmente i miglioramenti, durante l'inverno è stato fatto tanto lavoro e sono felice che abbia portato risultati. Ringrazio tutta la famiglia di Honda Racing perché guidare una vettura così è speciale, poi faccio i complimenti a Tiago perché per tutto il weekend ha guidato davvero brillantemente!"

Per Ryo Michigami si è invece trattato di un fine settimana tutto da scoprire. Non tanto perché il giapponese ha lavorato per tutto l'inverno per crescere e migliorare, quanto perché era la prima volta che poteva mettersi a confronto con i suoi avversari.

"Sono contento delle qualifiche perché come prima volta su questa pista il nono posto va benissimo, peccato per la penalità inflittami al termine - ha commentato - Avevamo fatto un bel lavoro, ringrazio Nicola, il mio ingegnere, che ha avuto l'idea di cambiare la pressione delle gomme nella parte finale della Q2; questa cosa mi ha aiutato molto dandomi la possibilità di guadagnare qualcosa in più, ma purtroppo non è servito a molto".

In gara non ha avuto molta fortuna con il tamponamento subito nella prima sfida, ma nella seconda è arrivao il primo punto iridato che dà grande fiducia per il futuro.

"Per quanto riguarda la gara, sono dispiaciuto di essere finito fuori subito nella Opening Race, al via ero partito bene guadagnando subito un paio di posizioni. nel contatto si è rotta la sospensione posteriore, ma fortunatamente i meccanici hanno avuto tempo per sistemare il tutto. Nella Main Race ho concluso in Top10 e sono contento, ma debbo lavorare e migliorare ancora il mio passo in vista delle prossime gare. Sono certo che questa è tutta esperienza che mi coonsentirà di crescere nel WTCC".

Anche al muretto si sorride ed esulta per un risultato che conferma gli enormi passi avanti compiuti dalle Civic.

"E' un risultato incredibile che mostra i reali miglioramenti della nostra Civic WTCC durante questo inverno - ha detto il team principal Alessandro Mariani - Siamo riusciti a vincere la prima gara del 2017 grazie ad una prova superba di Tiago e "Norbi", nonostante sapessimo che le alte temperature avrebbero creato qualche difficoltà ai freni. Mi dispiace per Ryo perché è finito fuori subito nella Opening Race, ma nella Main Race ha mostrato un buon passo andando a prendersi i primi punti nel WTCC, sono contento che ci sia riuscito".

Soddisfatto anche Ryuichi Furukawa, Large Project Leader WTCC Development del reparto Honda R&D: "E' un ottimo modo di iniziare la stagione. Tiago e "Norbi" guidato veramente bene realizzando una bella doppietta nella Main Race e prendendo il massimo dei punti. Ryo ha fatto un buon lavoro acquisendo esperienza nel WTCC con la sua Civic e certamente continuerà a migliorare. Siamo in testa al Mondiale Costruttori, che era esattamente quel che volevamo dopo le gare in Marocco".

 

Prossimo Articolo
Bennani punito per il contatto con Catsburg, Chilton vince nel WTCC Trophy

Articolo precedente

Bennani punito per il contatto con Catsburg, Chilton vince nel WTCC Trophy

Prossimo Articolo

Podi, punti pesanti e vetta della classifica per la Polestar Cyan Racing

Podi, punti pesanti e vetta della classifica per la Polestar Cyan Racing
Carica commenti