Trionfo sudatissimo per López nella Main Race del Paul Ricard

José María López ha vinto la seconda gara francese resistendo alla pressione finale di Monteiro. Honda sul podio anche con Michelisz, Muller quarto. RImonta Huff, Tarquini penalizzato.

José María López ha conquistato un sudatissimo successo nella Main Race del WTCC andata in scena al Paul Ricard, con l'argentino che ha stretto i denti per tenersi dietro la Honda Civic di Tiago Monteiro.

Il pilota della Citroën C-Elysée ha sfruttato al meglio la pole position per tentare la fuga, ma nel finale è stato ripreso dal portoghese, al quale però ha chiuso tutti i varchi.

Sul podio è salito anche Norbert Michelisz, a conferma che le Civic si sono trovate molto bene in questo weekend di Le Castellet. In difficoltà, invece, Yvan Muller, che era partito molto bene piazzandosi alle spalle di López alla curva 1, ma che è stato superato dalle Honda a metà gara.

In Top5 c'è anche Nicky Catsburg, il migliore dei piloti LADA; l'olandese si è tenuto dietro un arrembante Rob Huff, che dopo la bella vittoria nella Opening Race si è visto costretto a rimontare dalla tredicesima posizione per una collisione avvenuta alla prima variante.

Settimo il suo compagno di squadra Hugo Valente, con Mehdi Bennani (Sébastien Loeb Racing) che chiude dietro al francese e conquista la vittoria nel WTCC Trophy con la sua Citroën C-Elysée.

A punti vanno anche il suo compagno di squadra Tom Chilton e Fredrik Ekblom con la Volvo S60 Polestar TC1.

Tom Coronel (ROAL Motorsport) è il migliore delle Chevrolet, ma solo undicesimo per aver stallato al via perdendo parecchio terreno.

Altro giro a vuoto per Gabriele Tarquini, che stavolta era anche partito bene, ma finendo contro Valente e Huff alla curva 1; l'episodio è stato punito dai commissari con un drive through mentre il pilota della LADA era ottavo.

Ritirato Thed Björk, la cui Volvo S60 TC1 ha accusato un problema tecnico nel corso del quinto passaggio, così come René Münnich (Chevrolet - ALL-INKL.COM Münnich Motorsport).

IL FILM DELLA GARA

Gara più lunga di un giro (17 in totale) rispetto alla prima disputata oggi. López e Muller partono molto bene, mentre Monteiro alla prima curva è terzo. Coronel stalla e viene sfilato da tutti, Michelisz ha un ottimo spunto e lotta subito ruota a ruota con Catsburg soffiandogli la quarta piazza.

A centro gruppo Tarquini finisce contro Valente, che a sua volta centra Huff alla curva 1; il britannico va largo e rientra tredicesimo. L'abruzzese sembra molto grintoso e si mette alle spalle prima Ekblom e poi Chilton, salendo all'ottavo posto, ma poco dopo gli viene comminato un drive through per il contatto al via sopracitato.

Intanto Coronel prova a recuperare terreno superando Filippi e Demoustier, raggiungendo l'undicesimo posto.

Al quarto giro finisce la gara di Björk, che parcheggia la sua Volvo a bordo pista per un problema tecnico. "Pechito" prova a prendere il largo con il giro record (1'30"796), mentre Muller viene pressato da Monteiro. A seguire troviamo Catsburg, Valente, Bennani e Chilton.

Muller sembra in difficoltà e Monteiro ne approfitta per attaccarlo all'ultima curva; il francese va largo e viene superato dal portoghese e da Michelisz. Le Civic appaiono in forma, con Huff che prosegue la sua rimonta superando anche Coronel ed Ekblom. Rob, privo del paraurti posteriore, è nono e si mette all'inseguimento di Chilton.

Errore di Demoustier alla "Signes" nel corso del giro 8, con il francese che scivola tredicesimo dietro a Filippi. Valente inizia a sentire il fiato sul collo delle C-Elysée di Bennani e Chilton, con Huff che raggiunge il trio al giro 12.

Questo sembra l'unico duello in pista, visto che López ha un margine di 2" su Monteiro e di 3"4 su Michelisz, con Muller a 5" e Catsburg a 7".

Huff guadagna la posizione numero 8 al tredicesimo giro con un bel sorpasso ai danni di Chilton in prossimità della chicane, preparato benissimo con l'incrocio in accelerazione uscendo dalla curva 3.

A tre giri dalla fine Monteiro prova a ricucire il divario che lo separa da López portandosi a soli 8 decimi, mentre Huff supera Bennani infilandolo alla curva "Pont".

Le Civic iniziano il pressing sulla C-Elysée e la Vesta, con in palio la vittoria e il quinto posto. L'ultimo giro è mozzafiato: mentre Huff supera Catsburg (che però si riprende la quinta posizione al termine del rettilineo), Monteiro prova a cercare il varco per passare López, il quale riesce a resistere conquistando una vittoria sudatissima.

Pos. Driver  Car Time/Gap
 Jose Maria Lopez Citroen 25'53.030 
 Tiago Monteiro Honda 0.284
 Norbert Michelisz Honda 3.111
 Yvan Muller Citroen 8.652
 Nicky Catsburg Lada 9.814
 Rob Huff Honda 19.934
 Hugo Valente Lada 21.792
 Mehdi Bennani Citroen 22.130
 Tom Chilton Citroen 22.389
10   Fredrik Ekblom Volvo 27.554
11   Tom Coronel Chevrolet 32.142
12   John Filippi Chevrolet 32.166
13   Gregoire Demoustier Citroen 35.629
Ret  Gabriele Tarquini Lada  
 Ret  Rene Munnich Chevrolet  
Ret  Thed Bjork Volvo  
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Paul Ricard
Sub-evento Domenica
Circuito Circuit Paul Ricard
Articolo di tipo Gara