GT World Challenge Europe Endurance
09 mag
-
10 mag
Canceled
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Canceled
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
67 giorni
Formula 1
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
MotoGP
14 mag
-
17 mag
Evento concluso
28 mag
-
31 mag
WRC
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
3 giorni
WSBK
G
Imola
08 mag
-
10 mag
Evento concluso
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Postponed
Formula E
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
4 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
19 giorni
WEC
13 ago
-
15 ago
Prossimo evento tra
73 giorni

Tiago Monteiro si prende una grande pole position a Marrakech

condivisioni
commenti
Tiago Monteiro si prende una grande pole position a Marrakech
Di:
8 apr 2017, 15:42

Con un giro praticamente perfetto in Q3, il portoghese regala alla Honda la prima partenza al palo stagionale. Secondo un ottimo Girolami con la Volvo, Michelisz è terzo davanti alle Citroën di Huff e Bennani. Ehrlacher in pole per la Opening Race.

Nestor Girolami, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Yann Ehrlacher, RC Motorsport, Lada Vesta
Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Mehdi Bennani, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC
Esteban Guerrieri, Campos Racing, Chevrolet RML Cruze TC1
Tom Coronel, Roal Motorsport, Chevrolet RML Cruze TC1
Daniel Nagy, Honda Team Zengo, Honday Civic WTCC
Tom Chilton, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC
John Filippi, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC
Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Yann Ehrlacher, RC Motorsport, Lada Vesta
Yann Ehrlacher, RC Motorsport, Lada Vesta , Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Yann Ehrlacher, RC Motorsport, Lada Vesta , Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Thed Björk, Nicky Catsburg, Nestor Girolami, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Tom Coronel, Roal Motorsport, Chevrolet RML Cruze TC1
John Filippi, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC
Tom Chilton, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC
Nicky Catsburg, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Ryo Michigami, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Daniel Nagy, Honda Team Zengo, Honday Civic WTCC
Esteban Guerrieri, Campos Racing, Chevrolet RML Cruze TC1
Esteban Guerrieri, Campos Racing, Chevrolet RML Cruze TC1
John Filippi, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC
Nestor Girolami, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Nicky Catsburg, Nestor Girolami, Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1

Tiago Monteiro centra una grandissima pole position a Marrakech nelle qualifiche della WTCC Race of Morocco.

Il pilota della Honda è stato velocissimo fin dalla Q1, ottenendo un tempone (1'21"792) nel suo giro singolo della Q3 che vale alla Civic ufficiale la prima partenza al palo del 2017 per la Main Race.

E' stata una grande sessione anche per Néstor Girolami, fermatosi a 0"239 dalla vetta e autore di un'ottima prova alla sua prima gara stagionale con la Volvo S60 Polestar TC1.

C'è un po' di delusione per Norbert Michelisz, solamente terzo dopo aver chiuso la Q1 con il miglior tempo davanti a Monteiro (e secondo a posizioni invertite in Q2).

L'ungherese della Honda si mette comunque alle spalle le Citroën C-Elysée WTCC di Rob Huff (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport) e Mehdi Bennani (Sébastien Loeb Racing), staccate di mezzo secondo dalla vetta.

Non ha potuto giocarsi la pole position Nicky Catsburg, autore di un errore in Q2 che ha limitato i suoi giri: l'olandese della Polestar Cyan Racing si piazza sesto davanti alla Volvo S60 TC1 del compagno di squadra Thed Björk, anche lui impreciso nell'ultimo tentativo.

Ottavo Tom Chilton con la seconda Citroën C-Elysée WTCC della Sébastien Loeb Racing, il quale precede la Honda Civic WTCC di Ryo Michigami.

Il giapponese scatterà dalla prima fila della griglia invertita nella Opening Race, dove davanti a tutti ci sarà la LADA Vesta TC1 di Yann Ehrlacher (RC Motorsport).

Undicesima e dodicesima piazza, invece, per le Chevrolet RML Cruze TC1 di Esteban Guerrieri (Campos Racing) e Tom Coronel (ROAL Motorsport).

Sono stati eliminati in Q1 entrambi i piloti della Zengő Motorsport, con Dániel Nagy che ha sfiorato il passaggio del turno (mancato per soli 0"171), ma si è dovuto accontentare del tredicesimo posto, mentre Aurélien Panis chiude lo schieramento con la sua Honda Civic in quindicesima piazza.

Fra loro c'è John Filippi con la terza Citroën C-Elysée WTCC della Sébastien Loeb Racing.

IL FILM DELLE QUALIFICHE

Q1

Si comincia sotto un bel sole che ha portato la temperatura di Marrakech a 30°C. In pista vanno subito tutti per cercare di sfruttare al meglio i 30' a disposizione e al primo tentativo le Honda si confermano velocissime come nelle libere. Monteiro gira in 1'22"462 rifilando 0"7 al compagno di squadra Michelisz, mentre Huff si piazza al terzo posto davanti a Catsburg e Coronel.

Panis sbaglia la frenata della curva 7, ma si salva andando nella via di fuga. Ehrlacher è sesto con la LADA davanti a Björk, Bennani, Nagy e Chilton. A rischio c'è anche Girolami, che presto si ritrova virtualmente fuori grazie al miglioramento di Guerrieri, autore del quinto crono.

Tutti rientrano ai box per sostituire gli pneumatici per il secondo tentativo. Ancora senza un tempo buono abbiamo Filippi e Michigami, che preferiscono attendere di avere pista libera per spingere. A 18' dalla bandiera a scacchi c'è un ottimo giro da parte di Chilton, il quale risale in seconda posizione a soli 0"242 da Monteiro. Poco dopo, però, migliorano anche Girolami e Björk, che si prendono la Top3, con Ehrlacher settimo.

Il primo giro di Michigami vale solamente il 15° posto al giapponese, che però continua (sfiorando anche una barriera che gli piega lo specchietto retrovisore destro) e ottiene il 10° tempo. Bennani invece supera il compagno di squadra Chilton ed è quarto. Tornano in pista Guerrieri, Catsburg e Coronel. L'argentino si piazza decimo, mentre l'olandese della Volvo abbassa il limite ad 1'22"271 portandosi al comando, mentre il suo connazionale della ROAL Motorsport finisce lungo alla curva 7.

Tom viene anche estromesso virtualmente dalla Q2, superato ad 8' dal termine da Nagy. Qui comincia ad infiammarsi la battaglia, con Michelisz che balza al comando in 1'22"161, mettendosi dietro Catsburg e Monteiro (che resta ai box), mentre Huff risale al quarto posto superando Girolami, Björk, Bennani e Chilton. Michigami è nono con un bel miglioramento, seguito da Ehrlacher, Guerrieri e Nagy. Quando mancano 5', eliminati ci sarebbero Coronel, Filippi e Panis.

Björk rischia grosso sfiorando i muretti di Marrakech e perde entrambi gli specchietti retrovisori senza riuscire a migliorare. Filippi deve dribblare Ehrlacher e non ce la fa a guadagnare posizioni, cosa che riesce a Guerrieri a 2' dalla fine, con l'argentino nono. Coronel agguanta la Q2 per 0"171 ai danni di Nagy, che va fuori assieme a Filippi e al suo compagno di squadra Panis.

Accedono alla Q2: Michelisz, Catsburg, Monteiro, Huff, Girolami, Björk, Bennani, Chilton, Guerrieri, Michigami, Ehrlacher e Coronel.

Q2

Sono 15' di fuoco quelli che iniziano con tutti i concorrenti a scendere in pista. Michelisz va subito in testa in 1'21"959 e rifilando quasi mezzo secondo a Monteiro. Michigami è terzo, ma molto più lontano, poi c'è il primo colpo di scena: Catsburg finisce in testacoda alla curva 11 e colpisce le barriere con la parte posteriore destra della sua Volvo. La S60 è in traiettoria e i commissari sono costretti ad esporre la bandiera rossa. Gli unici che riescono a completare il giro (ma con tempi alti) prima dell'interruzione sono Björk e Huff, quarto e quinto.

Nicky riesce a riguadagnare i box e la sessione riprende con 10'30" da sfruttare per chi non è riuscito a completare alcuna tornata cronometrata. Il primo di questi è Girolami, che centra il terzo posto, mentre Ehrlacher sbaglia alla curva 11 e deve abortire il giro. Huff supera Girolami e si mette dietro alle Honda, cn Monteiro che torna davanti in 1'21"822. Bennani è quinto davanti a Björk, Chilton, Ehrlacher, Michigami e Coronel, il quale sembra davvero impiccato ad ogni curva mentre cerca di domare la sua Chevrolet. L'olandese va lungo ancora una volta alla curva 7.

Catsburg torna in pista e ottiene il quarto posto buttando fuori dalla Q3 Bennani. Guerrieri effettua il suo primo tentativo ed è decimo davanti a Michigami e Coronel nella lotta per la pole della Opening Race. Gli ultimi minuti non sono da cuori deboli, dato che gli unici a restare ai box sono Monteiro, Michelisz ed Huff.

Björk sbaglia alla curva 11 e resta settimo, Girolami ottiene il terzo crono, Bennani il quarto e fuori dalla Q3 finisce Catsburg. Chilton non va oltre l'ottavo tempo, mentre la lotta per la pole position della Opening Race premia Ehrlacher, che si ritrova decimo dopo che Michigami risale nono. Niente da fare per Guerrieri e Coronel, undicesimo e dodicesimo.

Accedono alla Q3: Monteiro, Michelisz, Girolami, Bennani ed Huff.

Q3

Il primo a scendere in pista è Huff e il britannico ferma il cronometro sull'1'22"309. A seguire abbiamo Bennani, che nonostante il miglior parziale nel primo settore non riesce a fare meglio del britannico.

E' la volta di Girolami e l'argentino è perfetto nei primi due settori; la sua prestazione (1'22"031) gli vale la pole position provvisoria e via radio si mostra molto contento dialogando con il team Volvo-Polestar.

Il sudamericano ha ragione a festeggiare perché Michelisz fa meglio di lui nei settori 2 e 3, ma dopo aver perso troppo tempo nel primo. La Honda dell'ungherese è alle spalle della S60 per 0"066.

Ma il gran finale è tutto per Tiago Monteiro, che ottiene un gran tempo nella parte centrale della pista e si porta a casa la pole position con il crono di 1'21"792.

Tiago Monteiro (Main Race - pole position):   "E' una grandissima sensazione, il modo migliore per iniziare la stagione. Non è stato facile, corriamo su una pista molto impegnativa dove è facile sbagliare. Sono molto contento del mio giro della Q3 e per il team. Il primo passo è fatto, ora cominciamo a pensare alla gara di domani".

Yann Ehrlacher (Opening Race - pole position): "Per me non è una pole position, ottenere il miglior tempo assoluto significa essere in pole position, non così. Comunque sto migliorando ad ogni turno e posso definirmi soddisfatto. Ho commesso alcuni errori, ma non sono affatto nervoso".

WTCC Marrakech - Qualifiche

Prossimo Articolo
Marrakech, Libere 2: Michelisz e Monteiro guidano la doppietta Honda

Articolo precedente

Marrakech, Libere 2: Michelisz e Monteiro guidano la doppietta Honda

Prossimo Articolo

Vittoria al debutto nel MAC3 per la Volvo Polestar

Vittoria al debutto nel MAC3 per la Volvo Polestar
Carica commenti