Tarquini: "Motegi mi piace, penso che la LADA andrà molto bene"

In Giappone Gabriele Tarquini è convinto che la LADA Vesta TC1 possa essere una delle vetture protagoniste, oltre al fatto che si corre su una pista che gli piace moltissimo.

Reduce dalla grandissima delusione patita in Argentina, Gabriele Tarquini ha già dimenticato tutto e ora non pensaad altro che alle gare del WTCC che si terranno in Giappone.

A Motegi il pilota della LADA è chiamato ad un pronto riscatto dopo lo "0" sudamericano. In questo senso l'abruzzese non ha molti dubbi sulla competitività della sua Vesta TC1 e sul fatto che si corre su una pista che in passato gli ha già dato una gioia.

"Penso che in Giappone potremo fare molto bene - ha detto il "Cinghiale" - La pista è adatta alla nostra LADA Vesta TC1 e personalmente il Twin Ring Motegi mi piace moltissimo; lo scorso anno, quando ero pilota ufficiale Honda, conclusi terzo in Gara 1. Ovviamente continueremo a dare il massimo per conquistare altri podi e vittorie da qui fino al termine della stagione".

"Per me si tratta di una nuova sfida. Honda è stata una tappa importante della mia carriera per diversi anni e non dimenticherò mai la vittoria a Suzuka del 2014. Ora corro con una macchina nuova di un altro team, ma tornare in Giappone è sempre un onore per me e continuerò a lottare come ho sempre fatto".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Motegi
Circuito Twin Ring Motegi
Piloti Gabriele Tarquini
Team Lada Sport
Articolo di tipo Preview