Formula 1
02 lug
-
05 lug
Evento concluso
09 lug
-
12 lug
Prove Libere 1 in
2 giorni
MotoGP
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
9 giorni
G
GP di Andalusia
24 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
16 giorni
WRC
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
16 lug
-
19 lug
Postponed
WSBK
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Postponed
31 lug
-
02 ago
Canceled
Formula E
05 giu
-
06 giu
Evento concluso
G
ePrix di Berlino I
05 ago
-
05 ago
Prossimo evento tra
28 giorni
WEC
13 ago
-
15 ago
Prossimo evento tra
36 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
30 giorni
11 set
-
13 set
Prossimo evento tra
65 giorni
GT World Challenge Europe Endurance
04 set
-
06 set
Prossimo evento tra
58 giorni

Tarquini: "Mi ero dimenticato come si guida una TC1..."

condivisioni
commenti
Tarquini: "Mi ero dimenticato come si guida una TC1..."
Di:
14 ott 2017, 13:48

Il "Cinghiale" è rientrato nel Mondiale con la Honda ottenendo subito un buon quinto crono in qualifica, anche se inizialmente ha un po' sofferto come lui stesso ammette. Prima fila per Michelisz, ancora problemi tecnici per lo sfortunato Michigami.

Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Gabriele Tarquini, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Gabriele Tarquini, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Ryo Michigami, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Michelisz Norbert - Ningbo
Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Gabriele Tarquini, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Michelisz Norbert - Ningbo
Michelisz Norbert - Ningbo
Michelisz Nobert - Ningbo
Michelisz Norbert - Ningbo

Gabriele Tarquini è stato autore di un grandissimo rientro nel FIA World Touring Car Championship nel weekend che va in scena al Ningbo International Speedpark.

In Cina l'abruzzese si è riseduto al volante della Honda Civic WTCC che lui stesso aveva fatto crescere fino al 2015, chiamato dal Castrol Honda WTCC Team per sostituire l'indisponibile Tiago Monteiro.

Il "Cinghiale", seppur con qualche difficoltà iniziale, si è subito issato nelle posizioni di Top5, firmando addirittura il miglior tempo nella " di qualifica che gli ha consentito di accedere all'ultima manche, dove però le condizioni meteo non l'anno aiutato.

"Dopo i primi 10 giri del mattino mi sono finalmente ricordato come si guidava una TC1 - ha spiegato l'abruzzese - Ottenere il miglior tempo in Q2 è stato fantastico, ma purtroppo sono tornato in pista in Q3 per ultimo proprio quando aveva iniziato a piovere più forte. Alla curva 1 ho commesso un errore, dopo ho provato a spingere per recuperare, ma esagerando e dovendomi accontentare del quinto posto. Comunque ho ottenuto un bel risultato e sono in una buona posizione per aiutare il team e Norbi Michelisz, così come farò del mio meglio per dare una mano a Tiago. In generale, è stato bello tornare sulla Civic dopo un paio d'anni".

Norbert Michelisz ha invece fatto meglio conquistando la prima fila per la Main Race, battuto solamente dalla Volvo di Néstor Girolami.

"E' stato il weekend più duro per me - ha detto l'ungherese - La pista è molto impegnativa e anche le condizioni in cui abbiamo corso, come avete potuto vedere. Abbiamo cercato di migliorare la macchina perché nelle libere il bilanciamento della mia non era ottimale. In qualifica ho potuto montare gomme nuove e sono subito partito bene, ma in Q3 era questione di spingere senza commettere errori e chiudere in prima fila per la Main Race penso sia positivo. Spero che la Volvo di Néstor non sia troppo forte da starmi davanti al via domani, ma su una pista del genere la partenza diventa fondamentale".

"Il risultato di Gabriele è fantastico, è un debuttante e lo debbo aiutare! Scherzi a parte, tutti lo conoscono e ha fatto parte della nostra famiglia per anni, quindi conosce l'auto bene. Anche se non era con noi negli ultimi due anni, è uno che parla moltissimo con gli ingegneri e controlla ogni minimo dettaglio. E questo lo si è visto dalle prestazioni che è riuscito ad ottenere fin da subito. Secondo me in gara può dire la sua facilmente".

Problemi invece per Ryo Michigami, la cui Honda è stata rallentata dal malfunzionamento dell'acceleratore.

"Oggi è stata una giornata molto difficile, la pista era nuova e molto scivolosa, poi le condizioni sono peggiorate anche per via della pioggia. Nelle FP1 le velocità non erano affatto male, ma in qualifica è mancata potenza e non sono riuscito ad essere competitivo. Dovremo analizzare i dati per capire dove sia il guaio. Domani scatterò 11° in entrambe le gare, per cui potrò comunque provare a prendere punti".

Prossimo Articolo
Girolami, Björk e Catsburg regalano alla Volvo la vittoria nel MAC3 in Cina

Articolo precedente

Girolami, Björk e Catsburg regalano alla Volvo la vittoria nel MAC3 in Cina

Prossimo Articolo

Guerrieri è superbo, vittoria in una Opening Race ad eliminazione

Guerrieri è superbo, vittoria in una Opening Race ad eliminazione
Carica commenti