Tarquini: "Il caldo di Marrakech? Ho la scorza dura!"

Gabriele Tarquini è un pilota vecchio stile e in Marocco preferirà vedere di persona il nuovo Circuit Moulay El Hassan, senza temere il caldo.

Gabriele Tarquini si farà una bella camminata in Marocco prima delle gare del FIA World Touring Car Championship.

L’abruzzese è infatti convinto che questo sia il modo migliore per capire un circuito, piuttosto che utilizzare simulatori.

Il Circuit Moulay El Hassan, teatro della FIA WTCC AFRIQUIA Race of Morocco, è stato completamente rifatto e il pilota della LADA Sport Rosneft dovrà impararlo daccapo.

“Alcune parti sono della vecchia pista, ma in generale troveremo parecchie novità, come l’asfalto, il grip, i cordoli e anche l’approccio che dovremo avere. Sono un pilota di vecchio stampo, non mi piace utilizzare il simulatore per capire com’è un tracciato, preferisco girare a piedi e vederne di persona tutte le caratteristiche".

"Non sono preoccupato per il caldo, ormai ho la scorza dura per sopportarlo! Inoltre la LADA ha un abitacolo più fresco rispetto alla Honda, con un buon impianto di refrigeramento anche per il casco del pilota”, ha commentato Tarquini.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Marrakech
Sub-evento Presentazione
Circuito Circuit International Automobile Moulay El Hassan
Piloti Gabriele Tarquini
Team Lada Sport
Articolo di tipo Preview