GT World Challenge Europe Endurance
09 mag
-
10 mag
Canceled
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Canceled
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
66 giorni
Formula 1
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
MotoGP
28 mag
-
31 mag
Evento concluso
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
2 giorni
WRC
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
2 giorni
WSBK
G
Imola
08 mag
-
10 mag
Evento concluso
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Postponed
Formula E
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
3 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
18 giorni
WEC
13 ago
-
15 ago
Prossimo evento tra
72 giorni

Polestar Cyan Racing, parte l'assalto ai titoli mondiali

condivisioni
commenti
Polestar Cyan Racing, parte l'assalto ai titoli mondiali
Di:
5 apr 2017, 10:20

A Marrakech, Thed Björk, Néstor Girolami e Nicky Catsburg comincerano la loro nuova avventura con le Volvo S60 Polestar TC1 ufficiali per mirare alla conquista dell'iride.

Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Nestor Girolami, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Nestor Girolami, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Nestor Girolami, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Thed Björk, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Nestor Girolami, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Nestor Girolami, Polestar Cyan Racing
Thed Bjork, Polestar Cyan Racing
Thed Bjork, Polestar Cyan Racing

Thed Björk, Néstor Girolami e Nicky Catsburg sono pronti per cominciare la stagione 2017 del FIA WTCC.

Nel weekend, a Marrakech, i piloti della Polestar Cyan Racing saliranno sulle rispettive Volvo S60 Polestar TC1 per dare l'assalto ai titoli mondiali in palio.

Una sfida cominciata un anno fa con un percorso di crescita che è proseguito anche per tutto l'inverno, dove nei test di sviluppo il trio si è dato da fare enormemente (anche con l'aiuto di un consulente di lusso come Yvan Muller) per alzare l'asticella.

"Siamo all'inizio della stagione più entusiasmante per me e per il team - ha detto
Björk - Ci troviamo nelle condizioni migliori, cosa che non era mai accaduta prima, e possiamo lottare per il Mondiale. Dovremo lavorare bene di squadra, ho due compagni molto veloci coi quali abbiamo lavorato duramente nei test pre-stagionali. Marrakech probabilmente sarà il weekend più duro dell'anno, ma ci servirà per capire i valori in campo".

Girolami è invece alla prima annata completa della sua carriera nel WTCC, ma l'argentino sa già cosa lo aspetta: "In Argentina ho corso spesso su circuiti cittadini e mi sono sempre divertito molto. Ho studiato Marrakech guardando diversi video, ma lo imparerò bene solamente dalle prime prove libere. Dovrò avere pazienza e cercare di crescere facendo un passo alla volta, la cosa importante sarà non fare errori stupidi, specialmente nelle prove libere. In qualifica bisognerà spingere al massimo, ottenere un bel tempo lì significa aver fatto il 90% del lavoro del weekend. Spero di conquistare tanti punti per la squadra assieme a Thed e Nicky".

Dopo l'avventura in LADA, Catsburg cambia casacca, ma non approccio: "Non vedo davvero l'ora di cominciare la stagione e lavorare con la mia nuova squadra e i miei nuovi compagni. La pista cittadina di Marrakech ci presenta una sfida molto impegnativa, spero possiamo iniziare bene lottando subito per il podio".

In casa Polestar Cyan Racing si cerca quindi di arrivare all'obiettivo prefissato già da mesi e mesi, come spiega Alexander Murdzevski Schedvin, responsabile di Polestar-Motorsport.

"Un anno fa abbiamo deciso di iniziare un percorso che ci avrebbe portato ad essere pronti per lottare per il Mondiale nel 2017. Tutti i membri del team sono stati coinvolti sotto ogni aspetto, sono stati fatti enormi sforzi per ottenere il massimo. Non penso ci sia un team più motivato del nostro nel paddock del WTCC quest'anno".

Prossimo Articolo
Bennani: "La pressione va utilizzata in modo positivo"

Articolo precedente

Bennani: "La pressione va utilizzata in modo positivo"

Prossimo Articolo

Huff: "Su di noi non ci sono pressioni, questo ci favorirà"

Huff: "Su di noi non ci sono pressioni, questo ci favorirà"
Carica commenti