Muller: "Sono qui per battere López"

In Citroën Yvan Muller è determinato a conquistare il suo quinto titolo mondiale, nonostante l'ingombrante presenza del compagno di squadra Campione in carica. Il francese ammette la sua reticenza a usare il simulatore.

Il quattro volte Campione WTCC Yvan Muller non si sente affatto il numero due della Citroën.

Il francese è il concorrente più vincente della serie, fra successi, pole, giri veloci e titoli. Certamente, però, il fatto di aver concluso dietro al compagno di squadra José María López sia nel 2014 che nel 2015 (annata nella quale ha accusato un ritardo di ben 118 punti) non lo pone in una condizione favorevole.

"Riuscirò a stare davanti a López quest'anno? Non lo so, la speranza è quella di riuscire a batterlo! - ha dichiarato l'alsaziano - Non sarei qui se non lo pensassi. Però bisognerà prima vedere il livello anche dei nostri avversari, al momento non sappiamo quanto saranno forti".

"Sarà una stagione piuttosto dura e non dobbiamo dimenticare che nelle prime due gare saremo anche più pesanti, il che ci complicherà parecchio la vita. Penso che il livello della serie sia molto più alto, per questo ritengo che sarà una stagione piuttosto difficile".

"Prima di tutto siamo qui per aiutare la Citroën a vincere il titolo. Quello è il primo obiettivo, poi penserò a vincere per me. Dipenderà da quel che succede in pista, ora è presto per parlarne".

In molti lavorano al simulatore, ma Muller non è un amante di questa diavoleria del giorno d'oggi:
"Non ce la faccio, mi dà fastidio dopo pochi giri e anche nei giorni successivi. Penso comunque che il simulatore possa aiutare molto a migliorare, per chi riesce ad utilizzarlo".

Quest'anno mancherà Sébastien Loeb nel team: "Per prima cosa non dobbiamo pensare più ai suoi ritardi! E' un peccato perché Séb è un grandissimo pilota e ci ha aiutato molto in questi due anni. Ora ha altro a cui pensare, noi siamo rimasti in due nella squadra ufficiale, con tre vetture della Sébastien Loeb Racing. Penso che potranno aiutare molto nel prendere punti per il Mondiale Costruttori perché saranno veloci".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Piloti Yvan Muller
Team Citroën World Touring Car Team
Articolo di tipo Intervista