Muller: "C'è sempre una Honda che mi butta fuori, adesso è troppo!"

A Budapest si è consumato il fattaccio nella Main Race, quando Rob Huff ha toccato Yvan Muller mandandolo largo e facendogli perdere contatto con López nella bagarre per la vittoria.

Nel caos pioggia-gomme dell'Hungaroring non sono mancate nemmeno le scintille in pista, con grandi protagonisti Rob Huff e Yvan Muller.

Nella Main Race del WTCC il britannico è stato costretto a dover scontare un drive-through per aver tamponato Muller alla curva 2, mentre la coppia lottava alle spalle di José María López per il secondo posto.

Il pilota della Citroën è finito largo, consentendo all'avversario della Honda di passare, mentre López scappava verso il successo. L'alsaziano, che poi è salito sul secondo gradino del podio, ha urlato tutta la sua rabbia via radio in mondovisione, invocando la penalità per Huff.

"Ero in lotta con "Pechito", ma dovevo stare attento a Rob dietro di me. Siamo arrivati alla curva 2, ho frenato anche più tardi, poi improvvisamente ho sentito un colpo e sono finito largo, mentre Huff mi superava. Ero davvero infuriato, è la quarta volta che una Honda mi butta fuori quest'anno! Così è troppo, penso che la sanzione sia più che giusta!"

A parte ciò, Yvan riesce comunque a conquistare il suo primo podio del 2016 con la sua C-Elysée, nonostante le condizioni veramente difficili.

"Il grip era veramente basso, sembrava di essere sul ghiaccio se non peggio. José ha vinto di nuovo, mi tocca già inseguirlo, ma sono contento di questo podio e felice per la squadra, che festeggia una bella doppietta".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Budapest
Circuito Hungaroring
Piloti Yvan Muller
Team Citroën World Touring Car Team
Articolo di tipo Intervista