Muller: "A Motegi per portare punti alla Citroën"

Yvan Muller ormai è consapevole che non conterà più la propria posizione in classifica piloti, ma che in Giappone bisognerà dare il massimo per il team Citroën.

Forse fa fatica ad ammetterlo, ma Yvan Muller ormai si è rassegnato a veder sfuggire via ancora una volta il quinto titolo piloti del WTCC.

Il veterano della Citroën andrà quindi in Giappone con un solo obiettivo: portare punti alla propria squadra per festeggiare assieme a lei il terzo Mondiale Costruttori.

Il transalpino non ha ancora vinto una gara in questo 2016, ma a Motegi non vuole partire sconfitto ed è convinto che mettendo a punto nel modo giusto la sua C-Elysée WTCC ci si possa divertire.

"La battaglia per il secondo posto in campionato si fa interessante, ma a dir la verità non è che a me interessi molto, anzi; penso alla vittoria! Il mio obiettivo è portare tanti punti alla Citroën per il Campionato Costruttori. Nelle ultime gare abbiamo dimostrato di essere sempre forti, ma in qualifica la pole la si potrà ottenere facendo il giro perfetto", ha commentato Muller.

"Motegi non è una pista velocissima e con così tante curve abbiamo la possibilità di provare a superare. Servirà una buona trazione e gestire bene le gomme. Potrebbe anche piovere, dobbiamo fare attenzione anche a questo aspetto. Personalmente mi piace molto andare in Giappone, le persone sono deliziose e quest'anno mi recherò là prima con la mia famiglia per visitarlo un po'".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Motegi
Circuito Twin Ring Motegi
Piloti Yvan Muller
Team Citroën World Rally Team
Articolo di tipo Intervista