Monteiro festeggia la pole position casalinga a Vila Real!

Tiago Monteiro ha piazzato la sua Honda davanti a tutti in Portogallo, con Muller che scatterà al suo fianco. Seconda fila per Michelisz e Huff, López sbaglia ed è quinto. Coronel in pole per la Opening Race.

Tiago Monteiro ha ottenuto una grandissima pole position per la Main Race del WTCC che si disputerà domani sul circuito di casa sua a Vila Real.

In Portogallo l'idolo locale l'ha spuntata in una Q3 mozzafiato, dove solamente lui ed Yvan Muller sono riusciti a completare il giro singolo senza commettere errori.

Monteiro partirà con la sua Honda Civic WTCC davanti alla Citroën C-Elysée WTCC dell'alsaziano, mentre in seconda fila avremo le altre due Honda ufficiali guidate da Norbert Michelisz e Rob Huff.

Qualifiche complicate per José-María López, che in Q2 ha rischiato l'eliminazione e in Q3 non ha completato il proprio tentativo per un errore all'ultima curva. "Pechito" scatterà quinto.

Bel sesto posto per Thed Björk, che con la sua Volvo S60 Polestar TC1 è stato eliminato nel finale dalla lotta per la pole position. Mehdi Bennani (Sébastien Loeb Racing) conclude settimo con la sua Citroën ed è il migliore del WTCC Trophy, seguito dal compagno di squadra Tom Chilton.

La prima fila della griglia invertita della Opening Race vedrà invece partire in pole Tom Coronel (ROAL Motorsport): l'olandese si è classificato decimo ed è stato il più rapido delle Chevrolet RML Cruze TC1. Al suo fianco ci sarà Nicky Catsburg, nono con la LADA.

Robert Dahlgren partirà undicesimo con la sua Volvo, affiancato dalla Chevrolet di James Thompson (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport, Chevrolet).

Eliminate in Q1 le altre due LADA Vesta TC1, con Hugo Valente che non è andato oltre il tredicesimo tempo, mentre Gabriele Tarquini ha sofferto più del previsto e si è classificato solo diciassettesimo dietro alla Citroën di Grégoire Demoustier (Sébastien Loeb Racing).

Fuori anche John Filippi con la Chevrolet della Campos Racing (quattordicesimo) e Ferenc Ficza con la Honda della Zengő Motorsport (quindicesimo), mentre il suo compagno di squadra Dániel Nagy chiude la griglia.

IL FILM DELLE QUALIFICHE

Q1
Tutti in pista per la prima manche da 30', con Michelisz che detta subito legge fermando il cronometro sull'1'57"317, rifilando oltre un secondo a López, mentre un ottimo Dahlgren è terzo con la Volvo. Muller segna il quarto tempo davanti a Catsburg e Björk, mentre Bennani è ottavo. Monteiro sbaglia alla curva 12 e deve abortire il primo giro, ma poco dopo il portoghese ottiene il terzo crono assoluto, mentre Huff è secondo a completare la Top3 Honda. Al termine del primo tentativo a rischio ci sono Valente e Thompson, mentre fuori andrebbero Coronel, Chilton, Ficza, Demoustier, Nagy e Tarquini, la cui LADA aveva avuto un problema tecnico nelle FP2. Muller e López rientrano in pista per il secondo tentativo con gomme nuove e l'alsaziano centra il miglior giro assoluto in 1'56"900, con "Pechito" secondo. Migliorano anche Chilton (quinto) e Catsburg (settimo), divisi da Björk. Arriviamo a metà sessione con Muller e López al comando, seguiti da Michelisz, Huff, Chilton, Björk, Bennani, Coronel, Catsburg, Thompson, Monteiro e Valente, mentre gli eliminati sarebbero Dahlgren, Filippi, Tarquini, Ficza, Demoustier e Nagy. Torna in pista Monteiro e il portoghese cetra la quarta piazza. Intanto Ficza soffia il quindicesimo posto a Tarquini. A 3' dal termine Dahlgren risale all'undicesimo posto mettendo a rischio Catsburg ed eliminando virtualmente Valente. Coronel commette un errore alla chicane 19-20 arrivando lungo e deve abortire il giro, mentre Huff ottiene la terza piazza. La classifica non subisce ulteriori cambiamenti e Muller accede alla Q2 assieme a López, Huff, Michelisz, Monteiro, Chilton, Björk, Thompson, Bennani, Coronel, Dahlgren e Catsburg.

Q2
15' a disposizione dei concorrenti per provare ad accedere alla lotta per la pole position. López ottiene subito il record nel primo settore, ma tocca pericolosamente il muretto in uscita dalla curva 10 e decide di rientrare ai box per controllare che tutto sia ok. Il miglior giro lo sigla Huff in 1'56"403, precedendo per 0"293 Michelisz e rifilando quasi mezzo secondo a Muller. Monteiro è quarto davanti a Björk, che porta la Volvo virtualmente in Top5. Sesto Chilton, seguito da Dahlgren, Thompson e dal duo Catsburg-Bennani, virtualmente in prima fila per la Opening Race. Senza tempo cronometrato anche Coronel, autore di un errore. Si ritorna in pista con gomme nuove per il secondo e ultimo tentativo e il pilota della ROAL Motorsport firma il settimo tempo. Migliora anche Catsburg che si mette davanti proprio all'olandese suo connazionale. Gli occhi sono tutti puntati su López che commette un altro errore tagliando la chicane 19-20; il tempo di "Pechito" viene cancellato, ma l'argentino può fare un ulteriore tentativo essendo passato sul traguardo prima della bandiera a scacchi. Intanto Muller è secondo per 0"025, con Bennani che risale al sesto posto. López completa il suo giro centrando un clamoroso terzo posto ed eliminando dalla Q3 Björk. A giocarsi la pole position vanno dunque Huff, Muller, López, Michelisz e Monteiro. La pole della griglia invertita della Opening Race va a Coronel, che al suo fianco avrà Catsburg. Beffato Dahlgren.

Q3
Il primo a scendere in pista è l'idolo locale Monteiro, che ferma il cronometro sull'1'56"633. Il portoghese della Honda riesce a fare meglio del compagno di squadra Michelisz, il quale rovina il proprio tentativo andando a colpire il muro in uscita dalla curva 16. Tocca a López, ma la Citroën del Campione del Mondo in carica, autore del record nel settore 2, si scompone clamorosamente alla curva 26 e "Pechito" va dritto nella via di fuga senza realizzare alcun tempo cronometrato. Si lancia allora Muller, ma il pilota della Citroën è dietro a Monteiro per 0"109. L'ultimo tentativo spetta ad Huff, che però arriva lunghissimo alla curva 6 e termina il giro con il quarto tempo per la grande gioia di Monteiro.

Tiago Monteiro (pole position Main Race): "Su questa pista è molto difficile non fare errori ed io stesso ne ho commesso uno alla chicane, per cui non ero molto convinto di poter ottenere la pole. La lotta fra noi è sempre serratissima. Non penso di essere stato il pilota più veloce in pista oggi, ma sicuramente ho commesso meno errori degli altri e questo mi ha consentito di essere davanti. Sono molto contento per i miei fan e per la squadra. Al via bisognerà restare molto concentrati e mantenere la posizione, contando anche su un po' di fortuna".

Tom Coronel (pole position Opening Race): "E' andata bene, sono sempre stato attorno all'ottavo posto e partire davanti su un circuito cittadino è sicuramente molto importante, lo abbiamo visto in Marocco e sono molto contento. Avanti così!"

WTCC PORTOGALLO - Qualifiche

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento VIla Real
Sub-evento Sabato
Circuito Circuito Internacional de Vila Real
Articolo di tipo Qualifiche