Michelisz: "Soffriamo il bagnato estremo, il podio è molto positivo"

Le Honda Civic WTCC non sono state competitive sotto l'acquazzone del Moscow Raceway, ma il terzo posto di Norbert Michelisz nella Main Race significa punti importanti.

Probabilmente in casa Honda non si aspettavano di vivere un weekend così difficile sotto l'acquazzone che ha bagnato il Moscow Raceway.

Le Civic WTCC infatti hanno sofferto più del previsto le condizioni di bagnato estremo, mettendo così i piloti in grosso dubbio sulle scelte di set-up da adottare.

Inizialmente il fine settimana russo era partito bene, con il miglior tempo realizzato nei test e nelle libere 1, dopo le quali, però, il meteo è cambiato radicalmente.

Norbert Michelisz è stato l'unico ad accedere alla Q3 in qualifica e ad agguantare il podio nella Main Race, dietro alle imprendibili LADA.

"Per noi sono state gare difficili, soprattutto per via della tantissima acqua in pista - spiega l'ungherese - Non avevamo il grip e il passo per lottare coi primi, ma ho notato che comunque sarei potuto andare a punti, per cui mi sono impegnato molto per raggiungere questo risultato. Nella Main Race sono partito bene e ho approfittato delle prime battute per attaccare Hugo Valente e salire al terzo posto".

"Ho provato anche a seguire Gabriele Tarquini, ma andava troppo forte e quindi ho pensato solamente a mantenere il podio senza correre rischi stupidi e fare errori. Ora dobbiamo pensare a qualche soluzione per migliorare le nostre performance sul bagnato, certamente il podio è importante e abbiamo imparato cose che in futuro ci tornerano utili per crescere".

Tiago Monteiro invece non ha ottenuto ciò che sperava, soprattutto partendo dalla pole position della griglia invertita nella Opening Race.

"Secondo me in questo weekend è stata un'occasione persa - ammette il portoghese, classificatosi sesto e quinto nei due round moscoviti - Su asciutto e umido siamo stati competitivi, mentre in qualifica la pioggia battente non ci ha consentito di fare altrettanto. Partendo dalla pole position della Opening Race ero convinto di poter vincere, ma l'acquazzone è arrivato poco prima del via e ci ha rovinato i piani. Sembrava di essere sul ghiaccio, per cui il sesto posto non è poi così male. Fosse stato asciutto sono certo che avrei potuto trionfare. Stesso discorso vale per la Main Race, dove abbiamo fatto alcuni cambiamenti che ci hanno consentito di rimontare fino alla quinta posizione".

In zona punti è giunto per due volte anche Rob Huff, anch'esso in seria difficoltà durante le qualifiche.

"Nella prima gara ho sofferto parecchio perché non avevamo soluzioni per rendere la Civic competitiva sul bagnato estremo. Questo è il nostro obiettivo per le prossime gare, sappiamo che dobbiamo migliorare. Nella Main Race abbiamo apportato alcuni cambiamenti e dimostrato che siamo forti sull'umido. Partire undicesimo e arrivare settimo e quarto penso sia molto di più di ciò che potessi aspettarmi dopo una qualifica deludente, per cui mi ritengo soddisfatto".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Moscow Raceway
Circuito Moscow Raceway
Piloti Tiago Monteiro , Rob Huff , Norbert Michelisz
Team Honda Racing Team JAS
Articolo di tipo Intervista