Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
MotoGP
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
WRC
03 ott
-
06 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
6 giorni
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
G
Losail
24 ott
-
26 ott
Prossimo evento tra
6 giorni
WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso

Michelisz, Guerrieri e Michigami brillano, ma sono scintille con le Volvo

condivisioni
commenti
Michelisz, Guerrieri e Michigami brillano, ma sono scintille con le Volvo
Di:
30 ott 2017, 13:22

Il trio della Honda ha conquistato pole, vittorie, podi e punti pesanti in Giappone, dove però nei vari duelli ci sono state anche scaramucce di un certo livello con le tre S60 di Girolami, Björk e Catsburg.

Podium: Race winner Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Podium: Race winner Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Race winner Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Start behind the Safety car
Ryo Michigami, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Ryo Michigami, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Pole position for Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Norbert Michelisz, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Esteban Guerrieri, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Esteban Guerrieri, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Press Conference: Ryo Michigami, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC , Thed Björk, Polestar Cyan
Press Conference: Kris Richard, Campos Racing, Chevrolet RML Cruze TC1, Thed Björk, Polestar Cyan Ra
Ryo Michigami, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC

Norbert Michelisz ha regalato alla Honda una grande vittoria nelle gare del FIA World Touring Car Championship andate in scena al Twin Ring di Motegi, ossia la casa delle Civic WTCC.

L'ungherese, nonostante le ostiche condizioni climatiche, prima ha centrato la pole position in qualifica, poi ha dominato la Main Race sotto il diluvio, rimettendosi in piena corsa per il titolo Mondiale.

“E’ stata dura, l’intensità della pioggia è aumentata nella Main Race si andava in acquaplaning praticamente ovunque, ma tutto sommato non è andata male - ha detto "Norbi" In auto mi sentivo bene, forse la nostra Civic è quella migliore in queste condizioni. Sono felice per il massimo dei punti presi, anche se mi sarebbe piaciuto continuare a correre senza l’intervento della safety car, avrei potuto aumentare il vantaggio su Nicky Catsburg nonostante un paio di punti in pista fossero davvero insidiosi. Fa sempre piacere transitare sotto la bandiera a scacchi, ma a volte va così”.

Le cose sarebbero potute andare molto meglio anche nella Opening Race, se però non ci fosse stato un contatto con la Volvo di Néstor Girolami che lo ha spedito nella via di fuga mentre era in piena rimonta.

"Il contatto con Girolami nella Opening Race è stato un episodio sfortunato. Stavo rimontando e Néstor alla curva 11 è andato larghissimo, per cui ne ho approfittato per infilarmi all'interno. Ho colto l'attimo per superarlo e c'ero riuscito, ma alla frenata successiva ho sentito un forte colpo nel posteriore e mi sono girato; ho rischiato di restare bloccato nella sabbia. Quando si lotta in un campionato così serrato sono cose che succedono, sicuramente però lui avrà un'altra versione dei fatti..."

Un grande fine settimana lo ha passato anche Esteban Guerrieri, chiamato dal Castrol Honda World Touring Car Team per sostituire l'infortunato Tiago Monteiro. L'argentino ha chiuso a punti in tutte le sessioni e aiutato la squadra a vincere il MAC3.

"Sono felicissimo di come è andato il weekend del mio debutto con Honda, delle prestazioni e di aver aiutato la squadra a prendere punti per il Mondiale Costruttori - spiega Guerrieri - Mi sono divertito moltissimo e se dovessero avere ancora bisogno di me, sarò lieto di dare una mano".

Anche per lui c'è stato un contatto con una Volvo, nello specifico quella di Thed Björk, che nella Opening Race lo ha costretto ad accontentarsi del terzo posto. Ecco come sono andate le cose secondo il sudamericano.

"In quel momento stavo cercando di risparmiare le gomme, lui ha provato ad attaccare Ehrlacher e io alla curva 4-5 ne ho approfittato; siamo usciti fianco a fianco e sapevo che stando all'esterno avrei avuto la traiettoria migliore con migliore aderenza e in prossimità della curva successiva. Capisco che non volesse toccarmi e dopo la gara mi è venuto a chiedere scusa, ma ha messo due ruote sulla terra per passarmi. Probabilmente sarei arrivato secondo, invece sono terzo e ho avuto molta fortuna a riuscire a mantenere l'auto in piena accelerazione e controllo. Se avesse avuto una penalità non sarebbe stato scandaloso, secondo me ha esagerato".

Lo stesso discorso vale per Ryo Michigami, che nel weekend di casa avrebbe potuto brillare molto di più, cosa che non è riuscito a fare pienamente in seguito anche al tamponamento di Nicky Catsburg (un'altra Volvo!).

"Volevo dare il massimo davanti ai miei fan e sono contento delle prestazioni perché per la prima volta in questa stagione ho raggiunto la Top5 virtualmente per l'intero weekend, con ottime velocità e grandi battaglie sul bagnato - ha dichiarato il giapponese - Purtroppo il risultato finale non era ciò che volevo, nella Opening Race sono stato colpito per due volte perdendo posizioni e danneggiando l'auto, mentre nella Main Race ci sono stati problemi al pedale del freno che mi hanno fatto finire fuori pista. Comunque sono fiducioso in vista delle prossime due gare".

Il team principal Alessandro Mariani è comunque soddisfatto di come sono andate le cose a Motegi: "Nelle ultime due settimane tutto il team ha lavorato duramente per aggiornare ancora la macchina, la vittoria di "Norbi" è stata fantastica per le cose fatte da ognuno di noi. Esteban ha compiuto un grande lavoro in questa prima avventura con noi prendendo punti pesanti nonostante Thed Björk lo abbia colpito più volte nella Opening Race. L'obiettivo era ridurre il margine nelle due classifiche e ci siamo riusciti, per cui siamo contenti".

Ryuichi Furukawa, Large Project Leader WTCC Development di Honda R&D, ha aggiunto: "Sono molto contento per tutto il team, che ha compiuto un grande lavoro per far rendere al meglio le nostre macchine in un weekend di pioggia. Tutti e tre i nostri piloti sono andati benissimo: "Norbi" ha vinto, Esteban è salito sul podio e Ryo ha ottenuto le migliori prestazioni da quando corre nel WTCC, sia in qualifica che in gara. Purtroppo è stato sfortunato e non ha centrato i risultati che avrebbe meritato, ma prima o poi si rifarà".

Prossimo Articolo
La Sébastien Loeb Racing vince il WTCC Teams’ Trophy per la seconda volta

Articolo precedente

La Sébastien Loeb Racing vince il WTCC Teams’ Trophy per la seconda volta

Prossimo Articolo

Richard: "Voglio correre ancora nel WTCC e dimostrare quanto valgo"

Richard: "Voglio correre ancora nel WTCC e dimostrare quanto valgo"
Carica commenti