Michelisz: "Deluso per il sesto posto, determinato per le gare"

Norbert Michelisz ha deluso le aspettative concludendo solo sesto in qualifica a Budapest, ma l'ungherese vuole fare contenti i suoi tifosi e punta al podio.

Norbert Michelisz è rimasto molto deluso dall'esito delle qualifiche del FIA World Touring Car Championship andate in scena all'Hungaroring.

L'ungherese è stato l'unico pilota Honda a non qualificarsi per la Q3, concludendo al sesto posto.

"Sono deluso, tutto stava andando benissimo prima delle qualifiche ed ero fiducioso di poter entrare in Q3, ma poi nel mio primo giro veloce della seconda manche ho perso totalmente confidenza", ha rivelato il 31enne magiaro.

"Non so cosa sia successo, forse ho spinto troppo per fare felici i miei tifosi e ho sbagliato. Dovremo analizzare i dati. Non capisco, mi sembrava di aver fatto un giro buono e invece Rob Huff e Tiago Monteiro sono stati più veloci di me".

"Onestamente ci aspettavamo di soffrire molto in questo weekend per via dei 70kg di zavorra, ma avere una Civic al terzo posto in qualifica in queste condizioni significa che durante l'inverno i passi avanti ci sono stati eccome. In gara sarà un'altra storia, vedremo come andrà e io partirò molto determinato":

Huff e Monteiro sono riusciti ad accedere alla Q3 e Michelisz si è detto molto contento per loro.

"Nel team l'atmosfera è fantastica, quindi faccio i complimenti a Rob e Tiago. Ovviamente avrei preferito batterli, visto che corro in casa, ma spero di partire bene e centrare un bel podio nella Opening Race. Per la Main Race la vedo più dura perché sono sesto, ma la nostra auto va molto bene non solo in qualifica, per cui cercherò di sfruttarla al meglio in gara. Tutto dipenderà dalla partenza".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Budapest
Sub-evento Sabato
Circuito Hungaroring
Piloti Norbert Michelisz
Team Honda Racing Team JAS
Articolo di tipo Intervista