Michelisz: "Chi ha fatto meno errori è davanti"

Norbert Michelisz ha ottenuto la prima fila della Main Race in Argentina e con la sua Honda punta al successo. Monteiro è ottavo e punta al successo nella Opening Race, Huff deluso dal sesto posto.

Il secondo posto centrato nelle qualifiche del WTCC a Termas de Río Hondo pone Norbert Michelisz nelle condizioni di provare a vincere almeno uno dei due round argentini.

L'ungherese della Honda ha dimostrato che la Civic WTCC può essere veloce anche sulla pista sudamericana, anche se gli avversari da battere saranno ossi durissimi, soprattutto José María López ed Esteban Guerrieri.

"E' stata una grande battaglia, ha prevalso chi ha fatto meno errori - afferma "Norbi" - Non mi aspettavo di essere in prima fila, sicuramente siamo stati aiutati dall'errore commesso da Guerrieri. Ho sempre detto che la cosa importante per noi è migliorare: su questa pista, nonostante la grande zavorra, siamo in grado di lottare con "Pechito". Abbiamo ridotto il distacco da loro a circa 0"2, mentre nel 2015 pagavamo quasi 2"..."

"Sono fiducioso di poter fare bene in gara, ma in generale anche per la seconda metà di stagione. Possiamo salire sul podio e scattando dalla prima fila combattere per la vittoria. Il risultato ottenuto nel MAC3 dice che siamo forti".

"Per concludere, voglio fare i complimenti a Guerrieri, ha dimostrato ottime capacità e sono molto curioso di vedere domani cosa sarà in grado di fare".

Tiago Monteiro era atteso con i migliori per la caccia alla pole position, ma il pilota della Honda non è riuscito a superare la Q2. Il portoghese ha ottenuto solamente l'ottavo crono in griglia e con la sua Civic sarà costretto a rimontare nella Main Race. Il risultato, però, lo pone nelle condizioni di ambire al successo nella Opening Race, per la quale scatterà dalla terza casella della Top10 invertita.

"E' stata una strana qualifica, non ho avuto problemi con l'auto o commesso errori particolari, semplicemente non siamo stati veloci abbastanza per lottare coi migliori", ammette Monteiro.

"Chi ha meno zavorra di noi è più competitivo, c'era da aspettarselo. Questa bagarre si è intensificata in Q2 e io ho mancato la Q3 per un solo decimo. L'ottavo posto finale significa che partirò terzo nella Opening Race, abbiamo il passo per vincere e ci proverò, come minimo bisogna puntare al podio".

Eliminata in Q2 anche la Civic guidata da Rob Huff, che ha mancato la Top5 per pochissimi centesimi.

"Sono molto contento delle prestazioni della squadra e della vittoria nel MAC3, ma le mie qualifiche sono state deludenti - commenta il britannico - La mia Civic poteva essere in grado di lottare per la prima fila, come dimostrato da Michelisz, ma nell'ultimo giro veloce ho incontrato del traffico in diverse curve e ho mancato la Q3 per appena cinque centesimi. In gara spero di raccogliere punti con buoni piazzamenti".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Termas de Rio Hondo
Circuito Autodromo Termas de Rio Hondo
Piloti Tiago Monteiro , Rob Huff , Norbert Michelisz
Team Honda Racing Team JAS
Articolo di tipo Intervista