Matton: "Loeb rimane con PSA e noi decidiamo per lui"

Il Team Principal della Citroën spiega i motivi che hanno portato all'esclusione dell'ex rallista dal progetto turismo

Yves Matton, team principal della Citroën, è stato interpellato riguardo l'esclusione di Sébastien Loeb dal programma WTCC della Casa francese.

Il manager transalpino capisce la sorpresa da parte del mondo del motorsport di non vedere più Loeb al volante della C-Elysée nel 2016, ma chiarisce anche che il ruolo dell'ex rallista resta di rappresentare al meglio il gruppo PSA, del quale fa parte anche Peugeot (prossimo impegno di Loeb nella Dakar).

"Capisco che possa essersi sorpreso nell'apprendere della sua esclusione, avevamo detto che ci saremo impegnati nel WTCC per tre anni - dice Matton - Il nostro Chariman, Carlos Tavares, ha però detto più volte che Sébastien è un ambasciatore del gruppo PSA, quindi la cosa più importante è che sia rimasto con noi. Detto ciò, non si può correre con due marchi diversi come Peugeot e Citroën; lui ha scelto di restare con noi, noi abbiamo scelto dove metterlo, tutto qui."

"Nel 2016 sarà un pilota Peugeot, un'altra avventura. Sébastien non è interessato a tornare nei rally a tempo pieno con Citroën per la stagione 2017, per questo lo abbiamo dirottato con Peugeot per prendere parte alla Cross-Country World Rally Cup. Sicuramente ciò significherà intraprendere una sfida molto più impegnativa rispetto a guidare la Citroën."

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Losail
Circuito Losail International Circuit
Piloti Sébastien Loeb
Articolo di tipo Commento