Mancati pagamenti e organizzazione, quasi ufficiale la cancellazione della Thailandia

I cambiamenti all'interno di ASN (autorità del motorsport thailandese) hanno portato ad una fase di stallo e i mancati pagamenti e organizzazione dell'evento di Buriram ne porteranno alla cancellazione. La decisione in mano alla FIA.

Dopo le prime voci che erano iniziate a circolare qualche settimana fa, ora sembra che manchi solo l'ufficialità da parte della FIA: le gare del WTCC in Thailandia verranno cancellate e la serie 2016 avrà solo 11 eventi in calendario.

La WTCC Race of Thailand sarebbe dovuto essere il penultimo appuntamento di quest'anno, ma la mancanza di fondi in casa ASN (autorità sportiva thailandese) ha fatto sì che saltasse l'accordo con Eurosport Events, promoter del WTCC.

Stando a quanto si era capito, la ASN ha cambiato radicalmente il proprio assetto societario e François Ribeiro (capo di Eurosport) e soci non hanno più avuto un interlocutore con il quale rapportarsi.

Tanaisiri Chanvitayarom, AD del Chang International Circuit di Buriram, ha parlato a motorsport.comspiegando cosa sta accadendo in Thailandia.

"Per correre qui abbiamo un promoter che si occupa di tutto, eccezion fatta per il WTCC. Lo scorso anno la serie è stata portata da ASN e Royal Automobile Association of Thailand (RAAT) e per il 2016 abbiamo chiesto che venissero ingaggiati da loro i marshal, organizzati i mezzi di sicurezza e le ambulanze e il pagamento delle tasse alla FIA. Purtroppo la ASN sta attualmente incontrando problemi economici seri e non riesce a provvedere a tutto ciò".

"Inoltre il nuovo assetto societario di ASN ha creato ulteriori difficoltà a François Ribeiro ed Eurosport, i quali si sono ritrovati senza una persona di riferimento con la quale parlare".

"Detto ciò, in Thailandia ci si sta muovendo molto per portare diverse serie motoristiche, per cui le porte per il WTCC non sono affatto chiuse in vista dei prossimi anni. Ma non siamo noi a dover provvedere ai pagamenti delle tasse e quant'altro".

A questo punto, mancando ormai solo un paio di mesi all'evento, la palla passa al Consiglio Mondiale della FIA che dovrà deciderne una volta per tutte la cancellazione dal calendario del WTCC 2016. Entro fine settembre dovrebbero esserci ulteriori sviluppi in merito.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Circuito Chang International Circuit
Articolo di tipo Ultime notizie