Lopez: "Felice della riconferma in Citroen, ma nel 2017 mi guarderò attorno"

José Maria si appresta a ricevere il premio FIA di campione del mondo Turismo 2015, Dal 2017 dovrà cercarsi un'altro team dato l'addio annunciato di Citroen

Amici di Omnicorse, scusate il ritardo, ma dopo il mio ritorno dal Qatar ho avuto un sacco di impegni promozionali che mi hanno impedito di trovare un momento libero per scrivere queste righe. Sono successe tante cose e ci sono stati tanti avvenimenti che mi hanno coinvolto dal punto di vista emotivo. Sia in pista che fuori. Il tutto è cominciato la settimana prima dell'ultima gara di campionato con la Citroen che ha annunciato i programmi del 2016. Mi ha fatto piacere venire confermato e far parte di questa squadra che considero realmente una seconda famiglia. Il prossimo anno potrò difendere ancora il titolo e cercare di ottenere quel tris riuscito solamente a pochi piloti. Sarà dura, perché la concorrenza sta crescendo e ci sarà un nuovo format di gare che dovrà essere interpretato nel modo migliore. Partire con la griglia invertita già in gara uno presuppone un diverso approccio alle corse. Ma questo lo vedremo più avanti.

2016 IN CITROEN, MA NEL 2017 MI GUARDERO' ATTORNO
Sono contento di far ancora parte della squadra, ma so già che dal 2017 dovrò guardarmi in giro e cercare un altro posto di lavoro. Anche in questo caso vedremo dove e con chi. Ogni discorso ora è prematuro. Il presente mi vede con la Citroen anche se l'anno prossimo ci sarà una una macchina in meno in squadra. Parlando con loro per il rinnovo del contratto sapevo che questo sarebbe avvenuto, ma non sapevo chi sarebbe stato il mio compagno di squadra. Così ho saputo che con me ci sarà Yvan Muller. Un pilota che ho sempre rispettato molto. Quest'anno la nostra convivenza è stata più facile. Forse il fatto di essere diventato campione del mondo lo scorso anno lo ha spinto a rispettarmi di più e quindi le nostre relazioni sono state buone. Battersi ancora contro di lui sarà molto interessante perché è sempre uno dei punti riferimento della categoria nonché uno dei più forti in circolazione. Sarà un avversario tosto che vorrà la sua rivincita. Se da un lato sono felice di poter guidare la C-Elysée, dall'altro mi spiace molto non poter più avere al mio fianco Sébastien Loeb. E' stato, è, e sarà sempre uno dei miei idoli. Lavorare con lui è stato un onore. Figuratevi poi cosa ha significato far parte della stessa avventura e condividere tutti quei momenti unici che si possono vivere solo in squadra. E' stata un'esperienza incredibile e fantastica che non dimenticherò mai. Mi mancherà Séb e ovviamente gli auguro ogni bene per il suo futuro.

IN QATAR UNO DEI MIEI FINE SETTIMANA MIGLIORI 
Per quanto riguarda il Qatar invece, va detto che ho chiuso un fine settimana quasi perfetto. Direi addirittura uno dei migliori (al pari della Nordschleife) per come si sono evolute le cose e per la velocità messa in mostra. Mi sono trovato benissimo non appena ho messo le ruote in pista. La macchina aveva un ottimo assetto di base che poi abbiamo affinato al meglio seguendo l'evoluzione della pista. Siamo stati davanti in ogni sessione di prove ed in qualifica eravamo davvero al top al punto di essere riusciti a fare la pole col miglior tempo del weekend. La gara non è andata male. L'unico brivido l'ho avuto in partenza quando Loeb si è fatto sotto. Sono però riuscito a controllarlo e poi il mio passo mi ha permesso di andarmene e vincere con un bel distacco. Ho così vinto la decima gara stagionale eguagliando me stesso. Non avrei mai pensato di poter ripetere il 2014 invece ho fatto ancora più punti ed ho percorso un numero maggiore di giri al comando. E' stata una stagione praticamente perfetta. Mi spiace per come andata in gara due, ma sono stato tamponato alla curva 3 e con la macchina danneggiata e cinque giri di safety car non ho potuto fare molto altro che guadagnare qualche posizione. Pazienza, ma sapete come sono e che voglio sempre fare il massimo.

ORA A PARIGI PER RITIRARE IL PREMIO DI CAMPIONE!
Adesso la stagione è finita. Venerdì sarò a Parigi per ritirare il premio assieme agli altri Campioni del Mondo. E' sempre una grande emozione pensare di salire su quel palco. Si conclude così il nostro viaggio assieme durato tutta una stagione. Ho vinto ancora e parte del merito è di chi come voi mi ha sostenuto lungo l'anno. Vi ringrazio del supporto e spero di potervi incontrare di nuovo e portarvi idealmente in macchina con me.

José Maria Lopez

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Piloti José María López
Articolo di tipo Commento
Tag c-elysée, citroen, josé maría lópez, wtcc