López è perfetto: pole e record a Motegi!

Con un giro incredibile José María López si è preso la pole position a Motegi davanti a Muller e Bennani. Monteiro e Chilton in Top5, beffa per Girolami in Q2, Michelisz in pole per la Opening Race, male le LADA.

Un perfetto José María López conquista la sua sesta pole position del 2016 per la Main Race del WTCC che si terrà domani a Motegi.

Nelle qualifiche andate in scena in Giappone il pilota della Citroën è stato autore di un giro da urlo in Q3 e il suo 1'55"602 è anche il nuovo record della pista del Sol Levante.

"Pechito" ha rifilato la bellezza di 0"8 alla C-Elysée del suo compagno di squadra Yvan Muller, con un ottimo Mehdi Bennani a concludere terzo con la Citroën della Sébastien Loeb Racing.

Il marocchino è il migliore del WTCC Trophy e si mette alle spalle la Honda Civic WTCC ufficiale di Tiago Monteiro e il proprio compagno di squadra Tom Chilton.

Grande beffa per Néstor Girolami, a lungo uno dei migliori: il pilota della Polestar Cyan Racing viene eliminato dalla Q3 per un soffio e con la sua Volvo S60 Polestar TC1 scatterà dal sesto posto, seguito dalla LADA Vesta TC1 di Nicky Catsburg e dalla Volvo del suo compagno di squadra Thed Björk.

Dopo aver giocato di strategia in Q2, le Honda Civic di Norbert Michelisz (decimo) e Rob Huff (nono) conquistano la prima fila per la griglia invertita della Opening Race.

La sesta fila dello schieramento invece vedrà affiancate la Chevrolet RML Cruze TC1 di James Thompson (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport) e la Citroën di Grégoire Demoustier (Sébastien Loeb Racing).

Deludono le LADA di Hugo Valente e Gabriele Tarquini, eliminate nel finale della Q1. Le Vesta TC1 partiranno in settima fila, seguite dalla Honda dell'idolo locale Ryo Michigami e dalla Chevrolet RML Cruze TC1 di John FIlippi (Campos Racing).

Chiudono lo schieramento le Honda Civic WTCC della Zengő Motorsport affidate a Dániel Nagy e Ferenc Ficza, e dalla Chevrolet di Tom Coronel (ROAL Motorsport), apparso in seria difficoltà per tutta la Q1; l'olandese dovrà anche partire dal fondo della griglia per la prima gara dopo aver sostituito il motore.

IL FILM DELLE QUALIFICHE

Q1

A Motegi splende il sole quando i piloti scendono in pista per i primi 20' di prove. Il primo crono di riferimento è della Volvo di Girolami, con l'argentino che sigla un ottimo 1'57"536. Alle sue spalle troviamo le Honda di Huff, Michigami e Monteiro, e le LADA di Catsburg e Valente. La Top10 viene completata da Demoustier (migliore Citroën e pilota del WTCC Trophy) Thompson, López e Björk. Michelisz è undicesimo davanti a Chilton. Fuori dalla Q2 virtualmente abbiamo Tarquini, Bennani, Muller, Nagy, Ficza e le Chevrolet di Coronel e Filippi, che però entrano in azione più tardi. Michigami è l'unico dei top driver a tentare un ulteriore giro veloce, ma il giapponese sbanda vistosamente alla curva 7 e deve abortire la tornata. Catsburg balza al comando al suo secondo passaggio veloce con il tempo di 1'57"494, mentre migliorano in sequenza anche Bennani (terzo), Valente (quarto) e Michelisz (quinto) e Tarquini. Anche Girolami decide di provare un secondo giro veloce, proprio perché un po' tutti riescono ad abbassare il proprio limite, con Muller che va al comando in 1'57"271, battuto poco dopo dall'impressionante 1'56"759 di López. A 4' dal termine Thompson risale al sesto posto, superando Chilton, Valente, Michelisz, Huff, Tarquini e Michigami. Eliminati virtualmente Monteiro, Filippi, Demoustier, Björk, Ficza, Nagy e Coronel, con quest'ultimo che pare molto in difficoltà. Ad 1' dal termine migliorano Huff (secondo) e Monteiro (quarto), Michigami sarebbe quindi eliminato, con Michelisz e Tarquini a rischio. "Norbi" torna secondo, il giapponese invece non riesce a fare meglio e va out, ma nel finale c'è la zampata di Björk e Demoustier che buttano fuori le LADA di Valente e Tarquini, eliminate assieme a Michigami, Filippi, Ficza, Nagy e Coronel.

Accedono alla Q2: López, Michelisz, Huff, Muller, Monteiro, Demoustier, Catsburg, Girolami, Bennani, Thompson, Björk e Chilton.

Q2

Tutti in pista per i 10' a disposizione per accedere alla lotta per la pole. López è subito velocissimo in 1'56"273; Muller è secondo davanti a Bennani, Girolami e Monteiro. Sesto Björk, seguito a ruota da Chilton, Catsburg e Huff, mentre Michelisz col decimo posto sarebbe in pole per la Opening Race. Completano la classifica Thompson e Demoustier. Questi ultimi due, assieme a Girolami, Michelisz e Huff, rinunciano al secondo tentativo: le Honda giocano di strategia per partire davanti nel primo round del weekend. Muller prende bandiera e non può migliorare. Chilton commette un errorino alla curva 3, con Catsburg che lo segue da vicino. Bennani non abbassa il suo tempo, López fa il record in tutti i settori e sigla un incredibile 1'55"934. Il finale è mozzafiato con Monteiro terzo e Girolami che viene beffato all'ultimo momento da Chilton, il quale gli soffia il quinto posto per un soffio. In Q3 vanno López, Muller, Monteiro, Bennani e Chilton. Girolami chiude mestamente sesto davanti a Catsburg e Björk, mentre le Civic di Huff e Michelisz conquistano la prima fila della Opening Race. Niente da fare per Thompson e Demoustier.

Q3

Il primo ad entrare in pista è Chilton: il pilota della Sébastien Loeb Racing ferma il cronometro sull'1'56"877, ma poco dopo il suo compagno di squadra Bennani lo batte per 0"342. Il tempo del marocchino è sufficiente per precedere anche la Honda di Monteiro che si ferma a soli 0"067 dalla Citroën #25. Tocca quindi ad Yvan Muller e l'alsaziano si prende la pole provvisoria in 1'56"409  con un fantastico quarto settore. Ma López è perfetto, fa il record in tutti i settori e vola in prima posizione con un fantastico 1'55"602.


Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Motegi
Sub-evento Sabato
Circuito Twin Ring Motegi
Articolo di tipo Qualifiche