La NIKA salta anche lo Slovakia Ring per problemi economici

La Nika International è stata costretta a rinunciare alle gare in Slovacchia poiché non ha ricevuto i pagamenti dagli sponsor portati da John Bryant-Meisner.

Anche allo Slovakia Ring la griglia del WTCC sarà orfana della vettura schierata dalla Nika International.

La squadra svedese, che già aveva saltato il primo evento in Francia, avrebbe dovuto fare il proprio debutto con la Chevrolet RML Cruze TC1 di John Bryant-Meisner in Slovacchia, ma problemi finanziari hanno costretto al secondo forfait consecutivo.

"Abbiamo lavorato duramente per organizzarci al meglio in vista di questa stagione del WTCC - si legge nel comunicato della Nika - L'unica cosa che non possiamo gestire sono le promesse fatte dagli sponsor del nostro pilota, al momento non onorate. Questo influisce molto sulla nostra struttura e ci costringe a fermarci, ma continueremo a lavorare e dialogare per risolvere la situazione".

"Ci sembrava corretto verso i nostri fan e sponsor comunicare che dovremo aspettare di arrivare ad una soluzione prima di presentarci in pista. Una volta risolti i problemi, saremo prontissimi per entrare in azione. Con John abbiamo un accordo a lungo termine e siamo convinti delle sue potenzialità".

"Abbiamo una gran voglia di prendere parte al WTCC, ma non dobbiamo avere fretta e sarà necessario attendere la risoluzione dei problemi economici. Ci riuniremo a Stoccolma per discutere della situazione e capire come agire per il futuro, sperando che tutte le persone coinvolte comprendano la situazione e restino al nostro fianco".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Slovakia Ring
Circuito Slovakia Ring
Articolo di tipo Ultime notizie