Formula 1
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
89 giorni
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
34 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
12 dic
-
14 dic
FP3 in
05 Ore
:
09 Minuti
:
32 Secondi

L'amaro weekend Volvo: "Si vince e si perde assieme, non ci si arrende"

condivisioni
commenti
L'amaro weekend Volvo: "Si vince e si perde assieme, non ci si arrende"
Di:
18 lug 2017, 04:23

In Argentina il solo Björk è riuscito a salire sul podio, mentre Catsburg ha forato due volte e Girolami è incappato nella solita sfortuna che lo bersaglia da inizio anno.

Nicky Catsburg, Polestar Cyan Racing
Mehdi Bennani, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC, Nestor Girolami, Polestar Cyan Racing,
Nicky Catsburg, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar
Nicky Catsburg, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar
Start: Nicky Catsburg, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar leads
Nicky Catsburg, Thed Björk, Nestor Girolami, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar durante le qua
Nicky Catsburg, Thed Björk, Nestor Girolami, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar durante le qua
Nicky Catsburg, Thed Björk, Nestor Girolami, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar dopo le qualif
Nicky Catsburg, Thed Björk, Nestor Girolami, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar durante le qualifiche MAC3
Nicky Catsburg, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar
Nestor Girolami, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar TC1
Nicky Catsburg, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar
Nicky Catsburg, Thed Björk, Nestor Girolami, Polestar Cyan Racing, Volvo S60 Polestar durante le qua

Al termine del weekend del WTCC di Termas de Río Hondo, Thed Björk resta praticamente l'unico pilota Polestar Cyan Racing candidato per il titolo, anche se la stagione non è ancora conclusa mancando quattro eventi da disputare.

In Argentina lo svedese ha piazzato la sua Volvo S60 TC1 sul podio nella Main Race, dopo essere stato l'unico a tagliare il traguardo nella Opening Race con l'auto azzurra.

"La prima gara è veramente stata piena di episodi e battaglie, purtroppo non sono riuscito a lottare fin dal via e ho perso alcune posizioni - rivela Björk - Un contatto con Esteban Guerrieri mi ha fatto scivolare ancora più indietro, credo che anche lui ne sia consapevole. Comunque si tratta di corse turismo e le bagarre fanno parte del gioco, dobbiamo imparare anche questo. Purtroppo ho perso parecchi punti e anche nella Main Race non è andata benissimo; se non altro sono riuscito a tenermi in lizza per il titolo. Dispiace però che Catsburg abbia forato perdendo la possibilità di vincere, avrei preferito terminare quarto e che lui fosse giunto primo".

"In Cina continuerò a lottare per vincere in entrambe le gare, questo è certo. Lo scorso anno a Shanghai vinsi la Opening Race e fu fantastico, il primo successo con la Volvo. Una vittoria resta sempre una vittoria e se te la meriti è giusto godersela".

Un fine settimana che era iniziato benissimo e che si è concluso con un vero e proprio incubo per Nicky Catsburg, autore della pole position al sabato e ritirato per due volte domenica a causa di una doppia foratura all'anteriore sinistra.

"Sono ovviamente molto deluso per quanto accaduto, anche perché partivo dalla pole position e avevo il passo per vincere entrambe le gare - si rammarica l'olandese - Abbiamo perso parecchi punti e dobbiamo analizzare attentamente quanto acaduto con le gomme. Il team ha comunque fatto un grande lavoro e continueremo a lottare nei quattro weekend di gara che ci restano".

Sembra invece che Néstor Girolami abbia bisogno di vedere qualcuno che gli levi il... malocchio, dato che anche nelle gare di casa sua l'argentino ha avuto continui problemi tecnici che gli hanno portato solamente un sesto posto nella Main Race e nulla più.

"Ancora una volta ho passato un weekend molto duro, ma nonostante questo ho continuato a lottare. Nella prima gara ho avuto problemi con cambio e frizione ad ogni scalata di marcia, non entravano bene e mi sono dovuto fermare per non rompere tutto. Ho provato un reset, ma non è servito. Stessa cosa è accaduta nella Main Race, ho cercato di tenere un buon ritmo, poi ha cominciato a vibrare tutto e non so cosa sia realmente successo. Dovremo controllare per risolvere i guai in vista delle prossime gare".

"Mi è dispiaciuto per i miei tifosi, ho cercato in tutti i modi di andare sul podio, ma ci riproverò la prossima volta. Sono anche dispiaciuto per Nicky, si meritava la vittoria nella Main Race, ma è incappato in una foratura come l'ho patita io al Nordschleife. Per il team non è stato un weekend fortunato, avevamo le potenzialità per vincere come hanno dimostrato Nicky e Thed, la Top5 non era una chimera. Si vince e si perde assieme, noi non ci arrendiamo".

Prossimo Articolo
Ehrlacher: "Che emozione vincere con i miei idoli di quando ero piccolo"

Articolo precedente

Ehrlacher: "Che emozione vincere con i miei idoli di quando ero piccolo"

Prossimo Articolo

Chilton: "Penalità troppo severa, nel WTCC i contatti ci sono sempre"

Chilton: "Penalità troppo severa, nel WTCC i contatti ci sono sempre"
Carica commenti