In Giappone le Volvo tornano a brillare

A Motegi le Volvo S60 TC1 della Polestar Cyan Racing di Thed Björk e Néstor Girolami hanno lottato per le posizioni che contano, mostrando finalmente i tanto agognati progressi.

In casa Polestar Cyan Racing c'è soddisfazione dopo le gare del FIA World Touring Car Championship disputate a Motegi.

In Giappone Thed Björk ha lottato per il secondo posto nella prima metà della Opening Race, scivolando al sesto nel finale per via di un danno patito dalla sua vettura nei primi giri di gara.

Néstor Girolami ha invece concluso con un bel quinto posto nella Main Race al debutto con la Volvo S60 Polestar TC1, ottenendo il suo miglior risultato nel WTCC.

"Facendo più test, come ora siamo in grado di programmare, i risultati arrivano secondo le aspettative - ha affermato Alexander Murdzevski Schedvin, responsabile di Polestar Motorsport - Questo è il campionato più competitivo al quale abbiamo mai partecipato e siamo molto contenti dei risultati ottenuti. Da domani però si ricomincia a lavorare con grande pazienza per crescere ancora".

"E' stato un ottimo weekend per me - ha detto Girolami - Abbiamo cambiato diverse cose sulla macchina per la Main Race migliorando parecchio. Una volta superato Chilton ho potuto spingere e raggiungere chi mi stava davanti. Sono molto orgoglioso di questo risultato e grato al team per avermi dato questa occasione".

Björk ha aggiunto: "Il weekend è stato produttivo e interessante, abbiamo fatto due passi avanti. All'inizio della Opening Race la mia auto era fantastica, poi i danni mi hanno costretto a rallentare. In Giappone secondo me siamo stati competitivi sotto diversi aspetti, a questo punto non vedo l'ora di essere in Cina, una pista che conosco già".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Motegi
Circuito Twin Ring Motegi
Piloti Thed Björk , Néstor Girolami
Team Polestar Cyan Racing
Articolo di tipo Intervista