Huff: "Perché assegnare punti per una gara che non c'è stata?"

condivisioni
commenti
Huff:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
17 ott 2017, 06:23

Il britannico in Cina non ha vissuto il miglior weekend della stagione e vedere dare i punteggi dimezzati per la Main Race (interrotta dopo 3 giri per pioggia) gli secca parecchio pensando al titolo...

Rob Huff, All-Inkl Motorsport, Citroën C-Elysée WTCC, recoverd by the Safey team
Rob Huff, All-Inkl Motorsport, Citroën C-Elysée WTCC
Rob Huff, All-Inkl Motorsport, Citroën C-Elysée WTCC, Mehdi Bennani, Sébastien Loeb Racing, Citroën
Conferenza stampa: Rob Huff, All-Inkl Motorsport, Citroën C-Elysée WTCC
Rob Huff, All-Inkl Motorsport, Citroën C-Elysée WTCC
Rob Huff, All-Inkl Motorsport, Citroën C-Elysée WTCC
Rob Huff, All-Inkl Motorsport, Citroën C-Elysée WTCC
Rob Huff, All-Inkl Motorsport, Citroën C-Elysée WTCC
Rob Huff, All-Inkl Motorsport, Citroën C-Elysée WTCC

Rob Huff si era presentato in Cina molto carico e con un vantaggio da sfruttare per le gare del FIA WTCC.

Nessuno aveva mai corso sul nuovo tracciato di Ningbo, ma il britannico si è assicurato un ingaggio anche per l'evento del CTCC, riuscendo così a girare molto di più dei suoi colleghi.

Questo però non ha aiutato il pilota della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport ad ottenere un buon risultato in gara, dato che nella Opening Race ha dovuto alzare bandiera bianca dopo una collisione con la Citroën C-Elysée WTCC di Tom Chilton.

"Nella Opening Race avevano una buona macchina e il set-up era fantastico, tant'è che velocemente sono riuscito a superare Tarquini e avviciinarmi a Chilton. Purtroppo c'è stato un contatto che mi ha rotto la sospensione mettendomi fuori gara anche per la seconda - ha commentato - I ragazzi del team hanno fatto di tutto per riparare la macchina, ma non c'è stato nulla da fare".

"Huffy" ha poi tentato di correre la Main Race, ma si è subito dovuto arrendere dato che la propria Citroën era ancora malmessa e le condizioni dovute alla fortissima pioggia davvero proibitive.

"Ho provato a scendere in pista ugualmente, ma era troppo pericoloso. Le condizioni sono peggiorate moltissimo nell'arco del weekend, secondo non aveva senso partire ed è stato giusto interrompere tutto".

Il nativo di Cambridge infine si leva un sassolino dalla scarpa circa la decisione dei giudici di assegnare ugualmente punti nonostante le uniche 4 tornate completate nel secondo round siano state effettuate dietro la Safety Car.

"Quello che non capisco è perché siano stati assegnati i punteggi, seppur dimezzati. Le regole sono regole e vanno accettate, ma dare punti per una gara che non c'è stata è ben strano. Questo non mi aiuta nella rincorsa al titolo dei privati. Vedremo di rifarci in Giappone".

Prossimo articolo WTCC

Su questo articolo

Serie WTCC
Evento Ningbo
Location Ningbo International Speedpark
Piloti Robert Peter Huff
Team Münnich Motorsport
Autore Francesco Corghi
Tipo di articolo Intervista