Huff: "Il Giappone è affascinante in tutte le sue sfumature"

A Motegi si corre in casa Honda e Rob Huff è impaziente di recarsi in Giappone per vedere che clima troverà attorniato dalla gente del posto, sempre molto tranquilla, ospitale e calorosa.

Rob Huff è prontissimo per correre con la sua Civic WTCC le gare di casa del FIA World Touring Car Championship per la Honda: vediamo cosa ne pensa il britannico dell'evento di Motegi.

Correre in Giappone
"Per tutto l'anno bisogna essere concentrati, ma qui siamo in Giappone, il circuito di casa, e nel 2015 la Honda partì in pole grazie a Norbert Michelisz e vinse con Tiago Monteiro. Motegi fu una pista fantastica per il WTCC l'anno scorso, vedemmo tanti sorpassi. Avremo migliaia di fan a fare il tifo per Honda, sarà un weekend entusiasmante".

Tifosi giapponesi
"I tifosi giapponesi sono molto tranquilli e calorosi, mentre firmi autografi puoi sentire il loro affetto e quasi ti commuovi. Hanno una cultura molto bella, per questo sarà un evento speciale".

Il debutto di Michigami
“Ho avuto il piacere di incontrare Ryo durante il suo test di Barcellona e dargli una mano a capire alcune cose. Nelle prove è andato bene dimostrando di essere veloce, penso che al debutto nel WTCC sarà protagonista. Non deve avere alcun timore, anzi, spero che si faccia prendere molto bene dalla serie”.

Cucina locale
"Non sono il più magro del paddock perché mi piace molto il cibo di casa mia. La cucina giapponese per me è fantastica, proprio come la gente. Quando sono stato in passato in Giappone l'ho potuta apprezzare a pieno, ora vediamo che accoglienza ci riserveranno dalla Honda".

Meteo
"L'anno scorso a Motegi ci fu il problema della tempesta, qui si trovano condizioni di tutti i tipi. Fa parte della natura, comunque per me è tutto affascinante".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Motegi
Circuito Twin Ring Motegi
Piloti Rob Huff
Team Honda Racing Team JAS
Articolo di tipo Preview