Huff: "A Marrakech la differenza la farà la gestione delle gomme"

Le alte temperature del Marocco metteranno sotto stress piloti e vetture: Rob Huff sa bene cosa deve fare per sfruttare le potenzialità della sua Civic.

Rob Huff non ha mai corso sul nuovo circuito di Marrakech (come del resto nessuno degli altri piloti del WTCC), ma di una cosa è certo: bisogna tenere d'occhio le temperature.

In Marocco solitamente fa molto caldo e il pilota della Honda è consapevole che questo elemento possa diventare l'ago della bilancia per la gestione delle gara.

"Troveremo caldo e le gomme rischieranno di rovinarsi come quando corriamo d'estate, le vetture turismo le stressano molto in queste condizioni, soprattutto se il fondo è molto abrasivo", ha detto il britannico.

Il "Moulay El Hassan" rappresenta un interrogativo per tutti, dunque fin dalle prime prove bisognerà sfruttare ogni minuto per capirne di più.

"Sarà tutto nuovo - aggiunge "Huffy" - La vecchia pista non era il massimo per gli spettatori, mentre per i piloti era molto impegnativa e poteva essere fatale a quelli più coraggiosi. Le differenze saranno tante, il giro è piuttosto corto e quindi sarà difficile guadagnare spazio ad ogni tornata. La differenza la farà lo sfruttamento dei cordoli".

Le Civic hanno beneficiato di una riduzione della zavorra rispetto a Budapest: a Marrakech caricheranno 40kg.

"La nostra Honda sarà più leggera rispetto alle precedenti gare in Ungheria, dove comunque abbiamo dimostrato di essere forti. Venerdì, dopo i test, ne sapremo di più".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Marrakech
Sub-evento Presentazione
Circuito Circuit International Automobile Moulay El Hassan
Piloti Rob Huff
Team Honda Racing Team JAS
Articolo di tipo Preview