Gabriele Tarquini ci racconta come affrontare lo Slovakia Ring

Lo Slovakia Ring è sicuramente una delle piste preferite da Gabriele Tarquini, visto che il pilota della LADA ha già vinto due volte sul tracciato di Bratislava. Ecco come lo affronterà con la sua Vesta TC1.

Gabriele Tarquini ha vinto due volte allo Slovakia Ring: ecco i 5,922km del tracciato che sarà teatro delle prossime gare del FIA World Touring Car Championship spiegati dal pilota della LADA Sport Rosneft.

"La curva 1 appare stretta, mentre invece non lo è per niente, soprattutto in uscita, dove puoi sfruttare il cordolo in accelerazione in terza marcia. Scaliamo fino alla sesta per affrontare la curva 2, la più veloce del tracciato, da percorrere a circa 215km/h; davvero divertente. Qui devi essere coraggioso perché non vedi l'uscita per via di un piccolo dosso che porta alla frenata della terza curva. Solitamente si stacca subito dopo il dosso, cercando di restare leggermente larghi in entrata per poi stringere in uscita e preparare l'ingresso alla curva 4".

"Dopo questa abbiamo la curva 5, anch'essa molto veloce, mentre la 6 è piuttosto impegnativa perché bisogna frenare fortissimo e cercare di evitare il sovrasterzo in percorrenza. Qui è facile perdere il punto di frentata e arrivare lunghi. Utilizzando una traiettoria diversa è anche il punto adatto per effettuare sorpassi. Anche in questo caso bisogna essere bravi a preparare la curva successiva, la 7. Se esci bene dalla 6 non avrai problemi. Arriviamo dunque alla curva 8, da fare in terza stando attenti a non andare larghi. Si scala in quarta poco prima della 9, dove in gara bisogna fare attenzione a non rovinare le gomme anteriori, soprattutto quella destra".

"La curva 10 è ottima per sorpassare; è molto lenta e difficile da percorrere con le vetture a trazione anteriore. Dopo la 11 si arriva fino alla quinta marcia per poi giungere alla curva 12; dopo la quale si scala fino alla sesta arrivando all'ultima variante, dove si rischia di arrivare larghi. E' necessario scalare fino alla quarta e trovare la corda; qui si lotta parecchio con lo sterzo per restare in linea, per poi aprire il gas e passare sul rettilineo".

Dove superare secondo Tarquini: "Le curve 1, 6 e 10 sono le migliori".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Slovakia Ring
Sub-evento Presentazione
Circuito Slovakia Ring
Piloti Gabriele Tarquini
Team Lada Sport
Articolo di tipo Preview