Fondo irregolare, la FIA esclude le Honda solo dal Marocco!

L'appello presentato dalla Honda contro le esclusioni delle Civic WTCC dalle gare di Ungheria e Marocco è stato accolto parzialmente dalla FIA.

L'appello presentato dalla Honda contro l'esclusione delle Civic WTCC dalle gare di Ungheria e Marocco è stato accolto parzialmente dalla FIA.

Nella giornata di ieri la Corte Internazionale della Federazione ha esaminato accuratamente il dossier presentato dagli uomini di Honda e JAS Motorsport, che dovevano dare spiegazioni sull'irregolarità riscontrata dai commissari riguardo al fondo vettura.

Al termine di una lunga discussione, la FIA ha emesso un comunicato ufficiale che accoglie l'appello per quanto riguarda l'evento di Budapest, mantenendo dunque invariate le classifiche finali di qualifiche e gare (con relativi punteggi attribuiti).

Discorso diverso per il weekend di Marrakech, per il quale tutte le Honda vengono escluse, vedendosi privare della pole position ottenuta da Rob Huff in qualifica e, soprattutto, della tripletta centrata nella Main Race dallo stesso Huff, Tiago Monteiro e Norbert Michelisz.

In Marocco la vittoria del secondo round va dunque a José María López (Citroën), seguito dal compagno di squadra Yvan Muller e dalla LADA di Gabriele Tarquini. "Pechito" eredita anche la pole position.

Con queste decisioni cambia radicalmente la classifica piloti, con Mehdi Bennani (Sébastien Loeb Racing) che si ritrova al secondo posto dietro a López.

A breve la FIA pubblicherà ufficialmente le nuove classifiche delle gare marocchine e del campionato.

Di sicuro la decisione farà discutere ancora, visto che non sono date spiegazioni ulteriori circa la disparità di giudizio per i due weekend, nei quali le Civic hanno corso con le stesse specifiche tecniche.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Piloti Tiago Monteiro , Rob Huff , Norbert Michelisz
Team Honda Racing Team JAS
Articolo di tipo Ultime notizie