Ekström: "Il giro "jolly" potrebbe funzionare per tante serie"

condivisioni
commenti
Ekström:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
07 dic 2016, 09:04

L'introduzione del giro "Jolly" nel WTCC dal 2017 ha reso molto contento Mattias Ekström, che nel WRX già lo utilizza.

Una delle grandi novità del WTCC 2017 sarà l'introduzione del giro "Jolly", come approvato dal Consiglio Mondiale della FIA recentemente.

Mattias Ekström, che nel FIA World Rallycross già utilizza questo format, si è detto molto contento di questa scelta, convinto anche che possa funzionare per altre categorie.

"Il giro "jolly" è una delle cose più belle del motorsport di oggi, dove le differenze di tempi sono minime fra i migliori - ha affermato il Campione WRX 2016 alla conferenza stampa della FIA a Vienna - Quando hai un decimo da recuperare, in quel modo puoi farlo, senza magari prenderti rischi particolari in curva. Questo potrebbe anche consentirti di difenderti in caso di attacchi da parte di concorrenti alle tue spalle, così come evitare di essere preso in mezzo in bagarre".

Nel WTCC il giro "Jolly" verrebbe adottato sui circuiti di Marrakech e Vila Real, previa approvazione degli ispettori di sicurezza.

"Penso possa funzionare per il rallycross, il WTCC e anche per tante altre categorie del motorsport - ha proseguito Ekström - Ho parlato con gente che non seguiva il rallycross, tutti mi hanno detto che è un'idea interessante e che potrebbe funzionare anche altrove".

Prossimo Articolo
La Münnich Motorsport lavora per cambiare vettura e correre anche in WTCC-2

Articolo precedente

La Münnich Motorsport lavora per cambiare vettura e correre anche in WTCC-2

Prossimo Articolo

The Iron Knight vs Volvo TC1: la sfida (quasi) inedita fra camion e auto

The Iron Knight vs Volvo TC1: la sfida (quasi) inedita fra camion e auto
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WTCC
Piloti Mattias Ekström
Autore Francesco Corghi