Ekblom: "Weekend durissimo, ci vuole molta pazienza per sopportare tutto ciò"

condivisioni
commenti
Ekblom:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
12 giu 2016, 13:11

Il bagnato non si è rivelato amico delle Volvo preparate dalla Polestar Cyan Racing, con Fredrik Ekblom e Thed Björk che non sono riusciti a concludere le due gare di Mosca in zona punti.

Forse il weekend del Moscow Raceway è stato il peggiore dal punto di vista dei risultati per il team Polestar Cyan Racing.

Le Volvo S60 TC1 di Fredrik Ekblom e Thed Björk hanno infatti sofferto tantissimo sotto la pioggia russa, senza terminare in zona punti nelle due gare di oggi.

"Dal punto di vista di un pilota si è trattato di un weekend durissimo - ha commentato Ekblom - Eravamo giunti vicinissimi a mostrare il reale potenziale della nostra vettura, che però è ancora in via di sviluppo. Queste condizioni sono state una mazzata per noi, ma dobbiamo pensare che i due passi indietro fatti ci consentiranno di farne uno in avanti e migliorare ancora. Come si risolve la situazione? Semplice, abbiamo bisogno di fare altri test, soprattutto sul bagnato. Dobbiamo portare molta pazienza"

D'accordo anche Björk, che comunque nelle libere aveva mostrato ottime cose (sull'asciutto): "In termini di risultati questo è un weekend assolutamente da dimenticare. Però rispetto a Marrakech abbiamo imparato e migliorato molto sul bagnato, la strada è ancora lunga e dobbiamo avere pazienza, prima o poi i risultati arriveranno. Secondo me lasciamo la Russia con altra esperienza acquisita che ci tornerà utile per il prosieguo della stagione e per il prossimo anno".

"E' chiaro che queste due gare ci hanno portato risultati molto deludenti, ma dobbiamo pensare positivo e guardare avanti con fiducia, concentrandoci già sul prossimo appuntamento in Portogallo", ha aggiunto Alexander Murdzevski Schedvin, responsabile del reparto Motorsport alla Polestar.

Prossimo articolo WTCC

Su questo articolo

Serie WTCC
Evento Moscow Raceway
Sotto-evento Domenica
Location Moscow Raceway
Piloti Fredrik Ekblom, Thed Björk
Team Polestar Cyan Racing
Autore Francesco Corghi
Tipo di articolo Intervista