Demoustier: "Debbo ancora crescere tanto"

condivisioni
commenti
Demoustier:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
06 mar 2016, 14:06

In casa Sébastien Loeb Racing c'è un volto nuovo, quello del francese Grégoire Demoustier, che dopo solo 24 gare nel WTCC avrà già la possibilità di correre con la Citroën C-Elysée.

Dopo sole 24 gare nel WTCC, Grégoire Demoustier si è ritrovato fra le mani nientemeno che la vettura Campione del Mondo.

Nel 2016 il francese guiderà la Citroën C-Elysée della Sébastien Loeb Racing, dopo l'annata passata che lo ha visto debuttare nella serie con la Chevrolet Cruze.

Oggi Demoustier ha dunque la possibilità di lottare per la vittoria fra i piloti privati del WTCC Trophy, anche se l'obiettivo primario resta comunque crescere.

"Il 2015 è stata la stagione del mio debutto, quindi ho ancora tanto da imparare - ha spiegato il transalpino - Quest'anno sarà molto diverso perché al mio fianco mi ritrovo Tom Chilton e Mehdi Bennani, due compagni di squadra esperti che mi aiuteranno ad crescere e migliorare. Penso che questa sia l'unica cosa alla quale posso ambire per ora, oltre a qualche podio nel WTCC Trophy. Di più non posso permettermi al momento".

Prossimo articolo WTCC
Volvo S60 Polestar TC1, ecco le specifiche tecniche

Articolo precedente

Volvo S60 Polestar TC1, ecco le specifiche tecniche

Prossimo Articolo

10 curiosità sul Nürburgring Nordschleife

10 curiosità sul Nürburgring Nordschleife
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WTCC
Piloti Grégoire Demoustier
Team Sébastien Loeb Racing
Autore Francesco Corghi
Tipo di articolo Intervista