Chilton: "Ora conosco la mia Citroën e posso vincere ancora"

Dopo mesi passati ad adattarsi alla sua nuova Citroën C-Elysée WTCC, Tom Chilton ha vinto in Argentina e anche per le gare giapponesi di Motegi promette battaglia per il successo assoluto.

Tom Chilton è molto motivato: vuole assolutamente tornare sul podio del FIA World Touring Car Championship.

La vittoria ottenuta nella WTCC Race of Argentina del 7 agosto è giunta esattamente ad un anno, 10 mesi e 2 giorni dall'ultimo successo del britannico, raggiunto a Pechino il 5 ottobre del 2014.

Ora il pilota della Sébastien Loeb Racing non vuole fermarsi e per la WTCC JVCKENWOOD Race of Japan del prossimo weekend (2-4 settembre) promette battaglia.

"A Termas de Río Hondo ho vissuto un weekend fantastico e spero di continuare a salire sul podio anche in Giappone. Ultimamente sono molto regolare come risultati perché conosco sempre meglio la mia Citroën C-Elysée WTCC. Chiaramente ho dovuto adattarmici e questo mi ha rubato un po' di tempo, ma ora direi di conoscerne ogni segreto", ha detto.

"Motegi è una pista lenta e sicuramente non troppo favorevole a noi anche per via della zavorra. Spero comunque di poter fare bene, l'anno scorso fui il migliore dei piloti Chevrolet; lo prendo come un segno di presagio positivo, i giapponesi sotto questo aspetto sono molto superstiziosi. Adoro la loro cultura, sono persone molto simpatiche e accoglienti. Inoltre sono grandissimi fan dei motori, non vedo l'ora di rivederli!"

Chilton è anche in corsa per il WTCC Trophy riservato ai privati avendo 23 punti da recuperare al leader, il suo compagno di squadra Mehdi Bennani.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Motegi
Circuito Twin Ring Motegi
Piloti Tom Chilton
Team Sébastien Loeb Racing
Articolo di tipo Preview