Bennani: "L'obiettivo era arrivare alla fine e prendere punti per il WTCC Trophy"

condivisioni
commenti
Bennani:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
11 ago 2016, 06:54

Mehdi Bennani in Argentina è riuscito a raggiungere il proprio obiettivo, ovvero continuare la rincorsa al titolo riservato ai piloti privati.

Anche nelle ultime gare del FIA World Touring Car Championship andate in scena in Argentina, Mehdi Bennani ha preso altri punti importantissimi per la sua rincorsa al WTCC Trophy.

Il marocchino si trova in testa alla categoria indipendenti fin dalla prima gara svoltasi in Francia, grazie ad un bel numero di successi ottenuti fra Opening Race e Main Race anche nel prosieguo della stagione.

In Sud America il pilota della Sébastien Loeb Racing è giunto per due volte terzo; alla prossima WTCC JVCKENWOOD Race of Japan si presenterà con 23 punti di vantaggio sul suo compagno di squadra Tom Chilton.

"Per quanto mi riguarda la missione è compiuta, il mio obiettivo era portare a termine le gare e conquistare punti; alla fine siamo riusciti a raggiungere tutto ciò, il che si rivela importante in termini di campionato", ha detto Bennani.

"Ho ottenuto due podi nel WTCC Trophy e sono molto contento, penso che per tutto il weekend le Chevrolet siano state molto competitive, anche perché erano 80kg più leggere delle nostre Citroën, infatti faticavamo a prenderne la scia sui rettilinei e a seguirle in curva".

"La vittoria di Tom Chilton ha confermato che la Sébastien Loeb Racing ha le possibilità per vincere anche a livello assoluto, oltre che fra i privati dove io sono sempre in testa alla classifica. Ora andiamo in Giappone con solide basi per fare bene anche là".

Prossimo articolo WTCC
Sabine Schmitz: "Il WTCC è troppo divertente!"

Articolo precedente

Sabine Schmitz: "Il WTCC è troppo divertente!"

Prossimo Articolo

Ekström: "Il giro "jolly" potrebbe funzionare per tante serie"

Ekström: "Il giro "jolly" potrebbe funzionare per tante serie"
Carica commenti