Yamaha: tante novità provate da Lowes e Canepa nei test di Misano

Niccolò Canepa e Alex Lowes hanno provato tante novità nei test di Misano Adriatico: da una nuova mappatura dell'elettronica a un nuovo assetto della forcella anteriore, ma anche una nuova specifica di motore.

Così come molti team protagonisti del Mondiale Superbike 2016, anche a Yamaha ha compiuto una due giorni di test sul tracciato dedicato a Marco Simoncelli di Misano Adriatico, che ospiterà tra due settimane l'appuntamento del campionato dedicato alle derivate di serie.

La Yamaha YZF-R1 è in continuo sviluppo, soprattutto considerando i problemi mostrati nelle prime uscite della stagione nel corso delle gare. La R1 consuma troppo in fretta le gomme e in gara distrugge quanto di buono colto da Sylvain Guintoli e Alex Lowes.

Nuova elettronica e forcella anteriore

Proprio il pilota britannico si è reso protagonista di prove importanti riguardo una nuova mappatura dell'elettronica, che dovrebbe addolcire la risposta del freno motore e impedire alla gomma posteriore - quella di trazione - di surriscaldarsi e rovinarsi in tempo breve.

Non solo, perché sulla R1 di Lowes è stato provato un nuovo assetto della forcella anteriore studiato dalla Ohlins, partner tecnico del team Crescent Pata Yamaha. L'obiettivo è far prendere la corda delle curve in maniera migliore ai due piloti della casa di Iwata. Da segnalare inoltre il test di alcune componenti nuove del telaio per far rendere al meglio la forcella posteriore.

"E' stato frustrante avere così tante cose da provare ma non riuscire a valutarle tutte", ha dichiarato il britannico al termine del test romagnolo. "Il lavoro svolto è stato buono e sono ottimista per la gara che è fissata tra due settimane proprio a Misano. Voglio ringraziare l'intero team per il grande e duro lavoro che fanno per aver reso possibile provare tante cose nuove. L'ho davvero apprezzato!".

Canepa ha provato una nuova specifica del motore

Sulla seconda YZF-R1 non c'era Sylvain Guintoli, perché ancora infortunato. il suo posto è stato preso dal nostro Niccolò Canepa, che per Yamaha corre nel Mondiale Endurance FIM proprio con una R1.

Il genovese si è concentrato sul propulsore della due ruote di Iwata, che ha presentato una nuova specifica in vista dell'appuntamento della Riviera di Rimini. Niccolò ha provato il propulsore sia dal punto di vista della performance pura, ma anche dal punto di vista dell'affidabilità e sui long run.

"Sono davvero felice di aver svolto questo test e voglio ringraziare la Yamaha per questa opportunità. Ho provato molte cose per portare avanti lo sviluppo della moto e abbiamo dato un sacco di informazioni utili al team. Non è facile passare da una moto Stock a una Superbike, ma la YZF-R1 è molto facile da guidare sin dal primo giro. E' un peccato che sia venuto a piovere nel pomeriggio, ma alla fine è stato utile per il team, così abbiamo potuto provare l'assetto da bagnato. Spero che i miglioramenti fatti in questo test possano aiutare Lowes e Guintoli a essere veloci nella gara di Misano", ha concluso Canepa.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Misano
Circuito Misano Adriatico
Piloti Niccolo Canepa , Alex Lowes
Team Crescent Racing
Articolo di tipo Test