Jerez, Day 2: Giugliano e la Ducati si confermano!

Jerez, Day 2: Giugliano e la Ducati si confermano!

L'italiano precede le due Kawasaki di Sykes e Baz (il tempo del campione del mondo però è ufficioso)

La Ducati sembra aver trovato davvero la strada giusta per rendere veloce la 1199 Panigale, perchè Davide Giugliano è stato nuovamente il mattatore anche nella seconda giornata dei test di Jerez de la Frontera, dove la maggior parte dei top team si sono dati appuntamento per preparare il secondo round stagionale, fissato per la settimana prossima a Motorland Aragon. Il pilota italiano ha girato in 1'40"166, ritoccando di quasi un secondo la performance che aveva messo a referto nella giornata di ieri ed avrebbe preceduto la Kawasaki di Tom Sykes. Qui l'uso del condizionale però è d'obbligo, perchè la ZX-10R del campione del mondo in carica oggi non montava il transponder, quindi i suoi riferimenti cronometrici sono assolutamente ufficiosi. Ma a rigor di logica questo risultato pare plausibile, visto che in terza posizione troviamo l'altra "verdona", quella di Loris Baz, che ha chiuso con un gap di poco più di un decimo nei confronti del battistrada. Interessante poi anche la prestazione di Jonathan Rea, sulla cui Honda sembra davvero cominciare a funzionare la nuova elettronica realizzata dalla HRC. Il britannico è quarto, di poco davanti all'altra Ducati di Chaz Davies. Seguono poi le due Aprilia RSV4 ufficiali di Sylvain Guintoli e Marco Melandri, rimaste distanti di circa 1" anche oggi e quindi parse non particolarmente a loro agio sul tracciato andaluso. Indietro anche le Suzuki, ma Eugene Laverty ed Alex Lowes hanno portato avanti il lavoro di comparazione con le tante nuove componenti portate in Spagna, su tutte il nuovo forcellone realizzato dalla FTR. In pista si sono viste anche le due Ducati del Team 3C, che parteciperanno al campionato tedesco, che hanno occupato rispettivamente la nona e l'undicesima posizione con Max Neukirchner e Xavier Fores. Da segnalare, infine, che David Salom è riuscito subito a risalire sulla sua Kawasaki EVO, nonostante l'infortunio alla mano rimediato ieri: le possibilità di vederlo in gara ad Aragon, dunque, sono molto più alte rispetto a quanto parevano in un primo momento. WORLD SUPERBIKE, Jerez de la Frontera, 01/04/2014 Seconda giornata di test 1. Davide Giugliano - Ducati - 1'40"166 2. Tom Sykes - Kawasaki - 1'40"2* 3. Loris Baz - Kawasaki - 1'40"283 4. Jonathan Rea - Honda - 1'40"731 5. Chaz Davies - Ducati - 1'40"745 6. Sylvain Guintoli - Aprilia - 1'41"192 7. Marco Melandri - Aprilia - 1'41"201 8. Eugene Laverty - Suzuki - 1'41"377 9. Max Neukirchner - Ducati - 1'41"449 10. Leon Haslam - Honda - 1'41"453 11. Xavier Fores - Ducati - 1'42"083 12. Alex Lowes - Suzuki - 1'42"123 13. David Salom - Kawasaki - 1'44"181 14. Michele Magnoni - Honda - 1'45"858 * Tempo ufficioso, rilevato senza transponder

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Davide Giugliano
Articolo di tipo Ultime notizie