Frattura di ulna e radio per Troy Corser

Frattura di ulna e radio per Troy Corser

L'australiano comunque si ritiene "fortunato" perchè temeva un infortunio più grave

Le prime impressioni riguardo alle condizioni di Troy Corser purtroppo sono state confermate: subito dopo la caduta di gara 2 a Motorland Aragon si era immediatamente sparsa la voce che il "Coccodrillo" si fosse fratturato il braccio sinistro, eventualità che poi è stata confermata dagli accertamenti medici cui è stato sottoposto. Le lastre hanno infatti evidenziato la frattura di ulna e radio, anche se il portacolori della BMW si è detto sollevato dall'esito degli esami, in quanto temeva che l'infortunio potesse essere anche più grave, visto il grande dolore che gli provocava. "Ho ritardato la frenata alla fine del rettilineo opposto ed ho superato altre due moto. Sono arrivato un po' lungo e quando ho provato a rientrare in pista mi sono accorto che stava arrivando Berger, che purtroppo mi ha preso in pieno" ha detto Corser. "Non me la sento di dargli tutta la colpa, perchè comunque anche io ero finito fuori pista. Siamo solo stati molto sfortunati. In ogni caso sono felice di essermi "solo" rotto un braccio, perchè penso che sarebbe potuta andare anche peggio, visti i problemi al collo che mi portavo dietro da Misano" ha concluso. Tuttavia, con solo tre settimane a separarci dalla prossima gara in programma a Brno, la presenza in pista dell'australiano è tutt'altro che scontata.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Corser Troy
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag incidenti, unione europea