Donington, Q2: Biaggi sbaglia due volte, ma resta 1°

Donington, Q2: Biaggi sbaglia due volte, ma resta 1°

Il freddo ha consentito solo a pochi piloti di abbassare le prestazioni di ieri

La seconda sessione di prove ufficiali del round di Donington Park del Mondiale Superbike ha cambiato veramente poco nell'economia della classifica rispetto a ieri. Ad essere cambiate, e di molto, sono state invece le condizioni climatiche, con l'arrivo di temperature decisamente più rigide rispetto a 24 ore fa, che hanno reso praticamente impossibili i miglioramenti, fatta eccezione per pochi piloti. Le prime cinque posizioni sono rimaste invariate, con Max Biaggi in pole provvisoria nonostante oggi si sia reso protagonista di ben due uscite di pista con la sua Aprilia RSV4, avvenute entrambe alla prima curva e nelle quali fortunatamente non ha riportato conseguenze. Dietro di lui la top five vede quindi ancora Marco Melandri, Carlos Checa, Eugen Laverty e Jakub Smrz a seguire il campione del mondo in carica in quest'ordine. Il primo dei piloti che sono riusciti a migliorare la prestazione di ieri è Jonathan Rea, autore del miglior tempo della sessione odierna, e risalito fino alla sesta piazza con la sua Honda. Seguono poi le due BMW ufficiali di Leon Haslam e Troy Corser, rimasti anche loro ancorati ai migliori tempi di ieri. Migliorano invece Tom Sykes ed il sorprendente Maxime Berger, capace di portare la Ducati del team Supersonic ai margini della top ten. Risalgono anche Noriyuki Haga e Michel Fabrizio, che riescono quindi a strappare un pass per la Superpole di oggi pomeriggio. Non c'è l'ha fatta invece Ayrton Badovini, rimasto fuori per appena un decimo a favore di Sylvain Guintoli, anche lui autore di una scivolata.

World Sbk - Donington - Qualifica 2

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Max Biaggi
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag pneumatici