Biaggi non dà troppa importanza al record di velocità

Biaggi non dà troppa importanza al record di velocità

"Nessuno ha mai vinto le gare sul rettilineo" ha detto un Max comunque contento della sua RSV4

Le prove del venerdì non rappresentano totalmente i valori in gioco, visto che i Team utilizzano le prime sessioni per “prendere la mira”, mentre i piloti acquisiscono confidenza con il tracciato. Nonostante ciò, l’Aprilia Alitalia Racing Team può guardare al sabato della Superpole e alle gare di domenica con ottimismo: Max Biaggi, il campione in carica, ha fatto segnare il secondo tempo di giornata in 1’42"953, separato di soli 19 millesimi dal capofila Haslam. Buono anche il passo confermato da una successione di giri veloci, nonostante i 25 passaggi fatti segnare nel turno del pomeriggio fanno capire quanto il campione del Mondo si sia concentrato sulla ricerca del miglior set-up. Il binomio Biaggi-Aprilia sta quindi confermando il particolare feeling con la pista di Monza e con i suoi tratti veloci, come dimostra la punta di 332,5 km/h (nuovo record della categoria) fatta registrare oggi. “Scelta di settaggi e gomme, è questo il lavoro da fare e non è poca cosa - ha dichiarato Max Biaggi alla fine delle prove - Questo circuito ci piace, le sensazioni sono positive ma dobbiamo concentrarci su queste scelte. Ci dicono che siamo forti in velocità di punta ma nessuno, in questo sport, ha mai vinto le gare sul rettilineo e siccome la moto è sempre un eterno compromesso dobbiamo trovare un equilibrio generale. L'usura delle gomme sarà un fattore decisivo in una gara dalle medie altissime e dai curvoni veloci sui quali le coperture saranno messe alla frusta. Non dobbiamo certo stravolgere la moto ma affinare diversi particolari e poi scegliere le soluzioni migliori e magari anche la moto giusta tra le due a disposizione”. Segnali incoraggianti anche da Leon Camier, sempre tra i primi finchè una scivolata (senza conseguenze) lo ha costretto ai box. Il pilota inglese rimane concentrato ed è fermamente deciso a confermare quanto di buono messo in mostra nelle ultime gare. Queste le sue parole: “Non è un brutto risultato considerando le difficoltà che abbiamo avuto. Un paio di problemi tecnici ed un mio errore nel pomeriggio ci hanno impedito di percorrere tanti giri, quindi alla fine essere in top-ten è promettente. Non abbiamo ancora visto i nostri veri valori, speriamo che domani vada tutto liscio così potremo continuare a lavorare!”.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Max Biaggi , Leon Camier
Articolo di tipo Ultime notizie