Biaggi deve recuperare il feeling con la sua RSV4

Biaggi deve recuperare il feeling con la sua RSV4

Max non è soddisfatto della seconda fila e dell'assetto della sua Aprilia

Il preannunciato calo di temperatura non si è fatto attendere, preceduto dalla scomparsa del promettente sole di ieri. Dopo una Superpole “infreddolita”, i piloti del Team Aprilia Alitalia si ritrovano appaiati sulla griglia: Max Biaggi al sesto e Leon Camier al settimo posto, separati di 35 millesimi. Sia Max che Leon sono arrivati alla terza sessione, quella che mette a confronto i primi 8 piloti, non senza qualche difficoltà. Le mutate condizioni della pista e la determinazione degli avversari hanno messo alla prova i piloti Aprilia, capaci comunque di ottenere il miglior risultato possibile. Le gare di domani si preannunciano altrettanto combattute, tornerà il sole ma non sarà sufficiente a rinfrancare il termometro. "Oggi abbiamo avuto qualche difficoltà – ammette Max Biaggi al termine della Superpole – sia per la bassa temperatura che per qualche scelta non azzeccata sul setup della moto. Infatti in vista delle gare di domani discuterò con il mio Team, penso che torneremo sui nostri passi, almeno in parte, per recuperare un po’ di feeling. Purtroppo ci rimane solo il warm-up per verificare le sensazioni raccolte oggi, dovremo davvero mettercela tutta per presentarci nella miglior condizione in gara". Leon Camier è invece abbastanza soddisfatto: “Siamo arrivati all’ultima sessione di Superpole senza una gomma da qualifica, le ho dovute sfruttare per arrivare tra i primi otto. Nonostante questo domani partiremo in seconda fila, dopo aver lavorato bene sul passo di gara. Penso che potremo fare bene, sia qui che nelle prossime gare, ora che mi sento fisicamente a posto ed inizio a prendere confidenza con la RSV4. Qualche motivazione in più, giocando in casa, non può che aiutarmi”.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Max Biaggi
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag produzione