Max Biaggi era malconcio dopo l'incidente dei test

Solo dopo le gare di oggi il "Corsaro" ha mostrato i segni che gli aveva lasciato il botto della scorsa settimana

L'impresa compiuta oggi da Max Biaggi a Sepang, ovvero il terzo posto ottenuto in gara 1 del Mondiale Superbike, tornando sul podio a quasi tre anni di distanza dall'ultima volta che c'era riuscito, assume contorni che potremmo quasi definire eroici se si va a vedere le foto che il pilota dell'Aprilia ha mostrato su Twitter poco dopo la chiusura del weekend.

La scorsa settimana il "Corsaro" aveva effettuato quattro giorni di test in sella alla RSV4 RF proprio sul tracciato malese e nell'unica sull'asciutto si era reso protagonista di una caduta. L'incidente era stato bollato come senza conseguenze, ma in realtà Max ha dovuto fare i conti con la caviglia destra gonfia, una brutta ferita alla tibia destra ed anche con la spalla sinistra dolorante.

Da campione però ha sofferto in silenzio ed ha lavorato come se niente fosse, mostrando solamente dopo i segni che gli aveva lasciato quell'incidente. Un'ennesima riprova di quanto avesse ancora voglia di continuare a lasciare il segno anche a 44 anni. Chissà che magari la caduta di gara 2 non lo convinca ad un'altra apparizione per chiudere in bellezza.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Sepang
Circuito Sepang International Circuit
Piloti Max Biaggi
Team Aprilia Racing Team
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag crash