Rea: "Contento per i punti che ho portato a casa"

Ora a Johnny ne mancano solamente 6 per conquistare il titolo, ma Davies gli ha impedito di farlo oggi

Jonathan Rea non è riuscito a nascondere un briciolo di disappunto alla fine di gara 2 per non essere riuscito a chiudere anticipatamente i giochi nel Mondiale Superbike. Sulla sua strada il pilota della Kawasaki ha trovato uno strepitosto Chaz Davies, che con la sua Ducati è prima scappato e poi gli ha resistito alla grande all'ultima curva. Poco male comunque, visto che ora gli mancano appena 6 punti per avere la certezza artimetica della sua prima corona iridata.

"Ho provato a tenere il mio ritmo senza pensare troppo a Chaz, quindi ad un certo punto ho pensato che avrei finito la gara al secondo posto. Poi però lui ha un po' perso il passo e mi sono riavvicinato molto: negli ultimi tre giri ho capito che ce la potevo fare ed ho spinto al massimo per riprenderlo. All'ultima staccata ero anche riuscito a passarlo, ma poi ero un po' troppo largo e Chaz ne ha approfittato per ripassarmi. C'è stato anche un piccolo contatto, che non è il massimo, ma comunque è stata una gran bella gara. Complimenti a Davies e io sono contento per i punti che ho portato a casa" ha detto a caldo "Johnny" raccontando la sua gara.

Riguardo alla conquista del Mondiale, ha aggiunto: "L'obiettivo è sicuramente quello. Diciamo che qui non c'erano mia moglie, la mia famiglia e i miei amici, quindi la prossima sarà un'occasione migliore per festeggiare".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Sepang
Circuito Sepang International Circuit
Piloti Jonathan Rea
Articolo di tipo Commento
Tag wsbk