Laverty: "Aragon è la vera prova del nove"

Secondo il nordirlandese solamente in Spagna si capirà il reale potenziale della Suzuki

Laverty:
Il Mondiale Superbike si è aperto con una grande sorpresa: la vittoria di Eugene Laverty in gara 1 a Phillip Island. Che le GSX-R1000 gestite dalla Crescent fossero cresciute molto lo si era capito fin dai test invernali, ma forse nessuno pensava che il vice-campione del mondo in carica potesse ambire subito a risultati tanto importanti. A pochi giorni dal secondo appuntamento, che si disputerà nel fine settimana a Motorland Aragon, il nordirlandese si è detto convinto del fatto che la moto abbia fatto un ulteriore step in avanti durante i test della scorsa settimana a Jerez, nei quali ha promosso il nuovo forcellone FTR, e che quindi il round spagnolo sarà il vero banco di prova in cui provare a capire il potenziale del pacchetto. "Abbiamo vissuto un inizio di stagione fantastico, ma abbiamo bisogno di confermarci ancora in grande forma se vogliamo lottare per il titolo. La GSX-R1000 si è comportata molto bene a Phillip Island, ma la vera prova del nove sarà ad Aragon" ha detto Laverty. "Il mio obiettivo è provare a salire sul podio domenica. Se ci riusciremo, vuol dire che avremo fatto bene il nostro lavoro. Credo che negli ultimi test siamo riusciti a migliorare sensibilmente la moto, ma è ancora tutto "work in progress". Del resto, Roma non è stata costruita in un giorno" ha aggiunto.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Eugene Laverty
Articolo di tipo Ultime notizie