L'infortunio di Alex Lowes è più grave del previsto

L'infortunio di Alex Lowes è più grave del previsto

Gli ultimi accertamenti hanno evidenziato fratture a tibia, caviglia e e tre ossa del piede sinistro

La rovinosa caduta avvenuta durante l'ultima sessione di prove libere del round di apertura del Mondiale Superbike, a Phillip Island, è costata più di quanto potesse sembrare in un primo momento ad Alex Lowes. Al nuovo pilota della Crescent Suzuki, campione in carica del British Superbike, è stata infatti diagnosticata una semplice slogatura della caviglia sinistra e per questo i medici dell'autodromo australiano gli avevano permesso di presentarsi regolarmente al via delle due gare domenicali. Tuttavia, il dolore ha continuato a tormentare Lowes, che ha quindi al lunedì ha deciso di spostarsi ad Adelaide, presso un centro specializzato, per sottoporsi ad ulteriori accertamenti. Esami che hanno avuto un esito ben diverso: per lui si parla di fratture alla tibia, alla caviglia ed anche a tre ossa del piede, che però fortunatamente non richiederanno interventi chirurgici essendo tutte composte. Alex ha quindi deciso di continuare la riabilitazione in Australia per diversi giorni e farà ritorno in Gran Bretagna questa settimana, con l'obiettivo di presentarsi in forma al secondo round stagionale, a Motorland Aragon, a metà aprile.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Alex Lowes
Articolo di tipo Ultime notizie