Tom Sykes batte Rea e le Ducati: la pole di Laguna Seca è sua!

Tom Sykes ha centrato la 37esima pole position della carriera in Superbike sul tracciato di Laguna Seca, battendo per 55 millesimi di secondo Jonathan Rea. Subito dietro le Ducati con Giugliano e Davies.

Tom Sykes batte Rea e le Ducati: la pole di Laguna Seca è sua!
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati
Alex De Angelis, IodaRacing Team
Tom Sykes, Kawasaki Racing Team
Nicky Hayden, Honda World Superbike Team
Michael van der Mark, Honda World Superbike Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jordi Torres, Althea BMW Racing Team
The famous Corkscrew
Davide Giugliano, Ducati Team
Chaz Davies, Ducati Team
Roman Ramos, Team GOELEVEN
Tom Sykes, Kawasaki Racing

Tom Sykes estrae il più classico dei conigli dal cilindro e grazie a un giro eccezionale - l'ultimo a sua disposizione - ha centrato la pole position sul tracciato californiano di Laguna Seca, che sorge a pochi chilometri a Monterey, in California.

Il pilota britannico della Kawasaki non è mai stato tra i protagonisti dei tre turni di prove libere, ma sul giro secco ha mostrato di essere ancora una volta il più forte di tutti. 1'22"155 è il crono che ha consentito a Sykes di mettersi tutti alle spalle per l'ennesima volta in carriera, la 37esima, per la precisione.

Questa volta a rimanere beffato è stato il compagno di squadra di Sykes, Jonathan Rea, il quale sembrava già aver annichilito tutti gli avversari con il suo ultimo tentativo con la gomma da tempo. Invece Sykes lo ha battuto per 55 millesimi di secondo. La Kawasaki però può sorridere, perché ha messo i suoi due alfieri in prima e seconda posizione.

E la Ducati? Entrambe le 1199 Panigale R sono immediatamente alle spalle delle due Ninja ufficiali, ma a Borgo Panigale c'è rammarico. Chaz Davies, infatti, sembrava poter essere tra i protagonisti della Superpole 2, invece si è dovuto accontentare della quarta piazza assoluta, battuto anche dal compagno di squadra Davide Giugliano. Il romano continua così a migliorare e aver inflitto 220 millesimi di secondo al compagno di squadra è un bel segnale in attesa di vedere come andranno le due manche di gara.

Da segnalare la grande prestazione di Xavi Forés, in sella alla Ducati Panigale R privata del team Barni Racing. Lo spagnolo si conferma fortissimo sul giro secco, così come ha dimostrato già nelle Qualifiche di Misano Adriatico. Ora però si dovrà confermare anche in gara, ma le premesse sono ottime.

Nicky Hayden è sì il primo pilota del team Ten Kate Honda, eppure non può ritenersi soddisfatto. Il nativo del Kentucky è uno specialista del tracciato californiano, ma non è riuscito a fare la differenza come invece il suo team sperava. E' andata molto peggio a Michael van der Mark. L'olandese si è dovuto accontentare dell'undicesima piazza dopo aver passato la Superpole 1 con il secondo tempo.

Jordi Torres ha portato la prima BMW S1000RR, quella del team Althea BMW Racing, in settima posizione, precedendo l'Aprilia RSV4 RF del team Iodaracing affidata al nostro Lorenzo Savadori. Hanno completato la Top Ten le due Yamaha YZF-R1 ufficiali di Niccolò Canepa e Alex Lowes. In questa occasione il genovese è stato bravo a mettersi alle spalle il compagno di squadra, dunque in Gara 1 scatterà dalla nona casella dello schieramento.

 

Cla#PilotaBikeGiriTempoGapDistaccokm/h
1 66  Tom Sykes  Kawasaki 7 1'22.155     158.188
2 1  Jonathan Rea  Kawasaki 7 1'22.210 0.055 0.055 158.082
3 34  Davide Giugliano  Ducati 7 1'22.479 0.324 0.269 157.567
4 7  Chaz Davies  Ducati 8 1'22.696 0.541 0.217 157.153
5 12  Xavi Forés  Ducati 8 1'22.979 0.824 0.283 156.617
6 69  Nicky Hayden  Honda 9 1'22.988 0.833 0.009 156.600
7 81  Jordi Torres  BMW 9 1'23.085 0.930 0.097 156.418
8 32  Lorenzo Savadori  Aprilia 8 1'23.096 0.941 0.011 156.397
9 59  Niccolo Canepa  Yamaha 7 1'23.098 0.943 0.002 156.393
10 22  Alex Lowes  Yamaha 7 1'23.116 0.961 0.018 156.359
11 60  Michael van der Mark  Honda 9 1'23.455 1.300 0.339 155.724
12 2  Leon Camier  MV Agusta 9 1'23.459 1.304 0.004 155.717
condivisioni
commenti
Laguna Seca, Libere 3: Rea davanti a tutti. Davies ancora beffato

Articolo precedente

Laguna Seca, Libere 3: Rea davanti a tutti. Davies ancora beffato

Prossimo Articolo

Prima vittoria in carriera per Rea a Laguna Seca. Notte fonda per Ducati

Prima vittoria in carriera per Rea a Laguna Seca. Notte fonda per Ducati
Carica commenti
SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi Prime

SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi

La lotta mondiale fra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea è sempre più intensa, con l'avvicinarsi della fine di questa stagione così avvincente i due sono molto vicini in classifica. Questa situazione di grande equilibrio, che a Portimao ha raggiunto il culmine, ci sta consegnando una vera e propria guerra di nervi fra i due contendenti al titolo.

WSBK
6 ott 2021
Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini" Prime

Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano, oltre a quanto successo in Russia, il lutto vissuto dal mondo delle due ruote in quel di Jerez, che piange la perdita di Dean Berta Vinales

WSBK
29 set 2021
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
28 set 2021
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021