Test SBK, Portimao, Day 2: Lowes in testa, Bautista si ferma

Lowes chiude al comando la seconda ed ultima giornata di test a Portimao, davanti a Rea. Razgatlioglu è terzo nonostante sia stato male durante la notte. Dolori alla spalle per Bautista, che decide di non scendere in pista nel pomeriggio. Il pilota Ducati è nono.

Test SBK, Portimao, Day 2: Lowes in testa, Bautista si ferma

Si sono conclusi oggi i test a Portimao, che fra due settimane ospiterà il prossimo appuntamento del Mondiale Superbike al rientro dalla lunga pausa estiva. I piloti però sono scesi in pista in questi due giorni per lavorare sulle moto in vista dell’ultima fase di campionato, cruciale in ottica titolo. Se Toprak Razgatlioglu aveva polverizzato record nella giornata di ieri, oggi hanno dominato la scena le Yamaha, in particolare con Alex Lowes.

In condizioni di pista ideali, sotto il sole e con quasi 50 gradi di temperatura dell’asfalto nel pomeriggio, il britannico ha stampato un 1’41”153 nella sessione mattutina con le gomme da qualifica, tempo rimasto imbattuto per tutta la giornata. Prova di forza non indifferente per Lowes, che si è recentemente operato per una tendinite alle braccia e ha verificato quali fossero le sue condizioni fisiche. Soddisfatto della sua tenuta, ha provato alcune componenti del telaio e diverse gomme soft. È stato meno efficace Michael van der Mark, caduto la mattina e fermo per un problema tecnico nel pomeriggio. Ma l’olandese firma il quarto tempo della giornata, a poco più di tre decimi dal compagno di squadra.

Ancora un secondo crono per Jonathan Rea, che però archivia i test con positività dopo aver migliorato di oltre un secondo il tempo di ieri. Il Campione del mondo in carica nella giornata di oggi ha focalizzato il lavoro sul prossimo Round, che si terrà proprio su questa pista, avendo già provato componenti e novità il primo giorno. Stesso tipo di lavoro per il compagno di squadra Leon Haslam, sesto nella combinata a mezzo secondo dalla vetta.

Giornata sottotono invece per Toprak Razgatlioglu. Il dominatore della prima giornata è stato male durante la notte ed è stato costretto a ridurre il programma di lavoro, ma è riuscito comunque a piazzarsi in terza posizione nella classifica dei tempi, a 275 millesimi da Lowes. Archivia però i test con soddisfazione, dopo essersi preparato per il fine settimana di Portimao e per i successivi appuntamenti del mondiale.

Problemi fisici hanno colpito anche Alvaro Bautista, che addirittura si è fermato nel pomeriggio. Lo spagnolo ha lamentato dolori alla spalla e ha preferito fermarsi nell’ultima sessione per evitare peggioramenti. Il pilota Ducati infatti sta ancora guarendo dall’infortunio rimediato a Laguna Seca a luglio nella caduta in gara. Chiude la seconda giornata di test con il nono tempo, a nove decimi dalla vetta. Chaz Davies resta fuori dalla top 10 con l’11esimo tempo e anche oggi è rimasto alle spalle di Michael Ruben Rinaldi, decimo. Primo dei piloti Ducati è Eugene Laverty, fresco di firma con BMW, che porta la Panigale V4 R in ottava posizione.

Bene invece la Yamaha di Loris Baz, autore di grandi passi in avanti in questi due giorni di test. Il francese chiude in quinta posizione, dopo aver provato le nuove gomme Pirelli ed aver trovato un buon setup di base per la sua R1. In top 10 troviamo anche Sandro Cortese, settimo, mentre resta più indietro l’altra Yamaha di Marco Melandri, solo 13esimo nella combinata. Attardato anche Tom Sykes, che però non è andato a caccia del tempo: il suo lavoro si è focalizzato infatti su una frizione diversa e su nuove componenti per le forcelle.

Classifica combinata Day 2

  1. Alex Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team) 1’41.153
  2. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1’41.371 (+0.218)
  3. Toprak Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing) 1’41.428 (+0.275)
  4. Michael van der Mark (Pata Yamaha WorldSBK Team) 1’41.489 (+0.336)
  5. Loris Baz (Ten Kate Racing – Yamaha) 1’41.718 (+0.565)
  6. Leon Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1'41.758 (+0.605)
  7. Sandro Cortese (GRT Yamaha WorldSBK) 1'42.035 (+0.882)
  8. Eugene Laverty (Team Goeleven) 1'42.055 (+0.902)
  9. Alvaro Bautista (ARUBA.IT Racing Ducati) 1'42.087 (+0.934)
  10. Michael Ruben Rinaldi (BARNI Racing) 1'42.124 (+0.971)
condivisioni
commenti
Test SBK, Portimao, Day 1: Razgatlioglu da record detta legge
Articolo precedente

Test SBK, Portimao, Day 1: Razgatlioglu da record detta legge

Prossimo Articolo

Bautista: "La spalla non è ancora in perfette condizioni"

Bautista: "La spalla non è ancora in perfette condizioni"
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rinaldi e la Ducati tingono Misano tricolore Prime

Le migliori gare del 2021: Rinaldi e la Ducati tingono Misano tricolore

Quella di Michael Ruben Rinaldi è stata una stagione di alti e bassi, con una seconda metà decisamente complicata. Tuttavia il pilota romagnolo archivia il 2021 con la grande soddisfazione di aver conquistato una stratosferica doppietta a Misano, nel round di casa davanti al proprio pubblico. E battendo colui che sarebbe poi diventato campione del mondo, Toprak Razgatlioglu.

WSBK
10 gen 2022
SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale Prime

SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale

Toprak Razgatlioglu è il nuovo campione del mondo della Superbike, il turco è riuscito a battere Rea dopo sei anni di dominio incontrastato. Ma il titolo del pilota Yamaha non rappresenta solo un cambiamento al vertice, segna anche il rinnovo del campionato, un ricambio generazionale che disegna un bel futuro per le derivate di serie.

WSBK
24 nov 2021
Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike? Prime

Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike?

Axel Bassani ha sfiorato il podio in Argentina, dopo essere stato in lotta con i tre grandi protagonisti del mondiale. Un weekend incredibile quello del pilota del team Motocorsa, che conferma il grande cammino di crescita e fa pensare che un futuro roseo per Ducati possa essere proprio nelle sue mani.

WSBK
20 ott 2021
SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi Prime

SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi

La lotta mondiale fra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea è sempre più intensa, con l'avvicinarsi della fine di questa stagione così avvincente i due sono molto vicini in classifica. Questa situazione di grande equilibrio, che a Portimao ha raggiunto il culmine, ci sta consegnando una vera e propria guerra di nervi fra i due contendenti al titolo.

WSBK
6 ott 2021
Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini" Prime

Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano, oltre a quanto successo in Russia, il lutto vissuto dal mondo delle due ruote in quel di Jerez, che piange la perdita di Dean Berta Vinales

WSBK
29 set 2021
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
28 set 2021
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021