WSBK
31 lug
Evento concluso
31 lug
Canceled
07 ago
Evento concluso
21 ago
Postponed
G
Aragon
28 ago
Prossimo evento tra
17 giorni
G
Barcelona
18 set
Prossimo evento tra
38 giorni
G
Magny-Cours
02 ott
Prossimo evento tra
52 giorni
G
Villicum
09 ott
Prossimo evento tra
59 giorni
G
Misano
06 nov
Prossimo evento tra
87 giorni

Test SBK Misano, Giorno 2: Redding polverizza il record

condivisioni
commenti
Test SBK Misano, Giorno 2: Redding polverizza il record
Di:
25 giu 2020, 17:36

Il pilota della Ducati ha battuto il vecchio primato del tracciato romagnolo, risalente al 2018, ma anche Rea ha chiuso a poco più di un decimo.

Scott Redding sembra essere decisamente in palla in vista della ripartenza del Mondiale Superbike. Il pilota della Ducati è stato il grande protagonista dei test di Misano e, dopo essere stato il più veloce nella giornata inaugurale, ha concesso il bis oggi.

In questa seconda giornata però il britannico è andato anche oltre, perché è stato capace di scendere fino a 1'33"067, abbassando di un secondo il tempo di ieri e polverizzando il record in qualifica messo a segno da Tom Sykes nel 2018.

Nonostante la caduta di ieri, non è stato tanto da meno Jonathan Rea: il campione del mondo in carica ha chiuso a poco più di un decimo dal battistrada, spingendo la sua Kawasaki fino ad un crono di 1'33"206.

Importante anche la conferma di Michael Ruben Rinaldi, che con la Ducati del Team GoEleven si è issato in terza posizione con un 1'33"560. Un segnale importante per il pilota italiano, che è riuscito ad essere più veloce di Chaz Davies, che invece si è piazzato quinto in 1'33"854 con la seconda Panigale V4 ufficiale.

Tra le due Rosse si è inserita l'altra verdona del leader iridato Alex Lowes, accreditato invece di un 1'33"694. Più staccato invece Tati Mercado con la Ducati della Motocorsa Racing, ma l'argentino ha lavorato più in ottica gara.

Non è stato particolarmente fortunato invece il ritorno di Sylvain Barrier sul tracciato romagnolo, dove non girava dal 2014. Il francese della Brixx Performance è stato anche vittima di una scivolata alla Variante del Parco, senza particolari conseguenze, facendo comunque segnare il settimo tempo davanti a Leon Camier, che in questa due giorni è tornato in sella alla Ducati del Barni Racing Team.

Da segnalare anche la presenza in sella ad un'Aprilia dell'ex campione del mondo Max Biaggi, che però si è potuto concedere solamente qualche passaggio prima di essere tradito da un problema tecnico.

In pista poi c'erano anche alcuni piloti del Mondiale Supersport, con il leader iridato Andrea Locatelli che è risultato il più veloce in 1'37"644 ed è stato anche il solo capace di infrangere il muro dell'1'38" con la Yamaha della Evan Bros.

I primi sei (tempi non ufficiali)

1) Scott Redding (ARUBA.IT Racing – Ducati) 1’33.067
2) Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1’33.206
3) Michael Ruben Rinaldi (Team GoEleven) 1’33.560
4) Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1’33.694
5) Chaz Davies (ARUBA.IT Racing – Ducati) 1’33.854
6) Leandro Mercado (Motocorsa Racing) 1’34.859

SBK, Test Misano, Redding: “Ducati lavora bene anche col caldo”

Articolo precedente

SBK, Test Misano, Redding: “Ducati lavora bene anche col caldo”

Prossimo Articolo

SBK, Camier ancora dolorante durante i test. Stagione a rischio?

SBK, Camier ancora dolorante durante i test. Stagione a rischio?
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WSBK
Evento Test di Giugno a Misano
Piloti Scott Redding
Team Ducati Team Acquista adesso
Autore Matteo Nugnes