WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso

Test SBK Aragon, Day 2: Redding guida la doppietta Ducati

condivisioni
commenti
Test SBK Aragon, Day 2: Redding guida la doppietta Ducati
Di:
14 nov 2019, 17:38

Scott Redding conclude al comando la seconda giornata di test ad Aragon, ancora condizionati dalla pioggia. Alle sue spalle Chaz Davies, mentre Jonathan Rea ha preferito non scendere in pista e rimanda il lavoro a Jerez.

Si concludono nel segno della pioggia i due giorni di test della Superbike ad Aragon. La pista bagnata ha condizionato il lavoro di squadre e piloti, che hanno inaugurato la stagione 2020 con qualche difficoltà. L’acqua non ha però impedito a Scott Redding di farsi notare sin da subito in sella alla Panigale V4 R alla sua prima uscita ufficiale in Ducati.

Grande giornata per le due moto di Borgo Panigale, che monopolizzano le prime due posizioni. Il neo-acquisto Ducati vola e firma un 1’49”929. È il miglior crono del secondo giorno, a margine dei 60 giri completati. Il britannico riesce ad essere efficace pur non trovandosi in condizioni fisiche ottimali a causa di un’indigestione e resta davanti al compagno di squadra. Chaz Davies archivia i test con il secondo tempo e resta a tre decimi dal connazionale. Il gallese migliora le prestazioni della prima giornata ed anche il miglior tempo di ieri.

Redding ha approfittato dell’assenza di Jonathan Rea, che ha preferito non scendere in pista a causa della pioggia. Il Campione del mondo in carica infatti ha rimandato il programma di lavoro per i test di Jerez, che sono in programma a fine mese. Così Alex Lowes è stato l’unico pilota Kawasaki a provare: ha completato 50 giri chiudendo con il terzo crono, alle spalle dei due ducatisti e migliorando pian piano le sensazioni sulla sua nuova moto.

Continuano ad andare forte anche le Yamaha, prima delle quali è la numero 54 di Toprak Razgatlioglu. Il turco sembra adattarsi bene alla nuova moto e, nonostante una caduta innocua alla Curva 11, riesce a chiudere la seconda giornata con il quarto tempo. Il nuovo arrivato nel team Pata precede Michael van der Mark, rimasto alle spalle del compagno di squadra ma soddisfatto dell’andamento dei test. Entrambi i piloti Yamaha stanno lavorando nella stessa direzione in termini di setup.

Bene anche le due GRT Yamaha, in sesta e settima posizione rispettivamente. Garrett Gerloff ha migliorato il proprio tempo, a meno di mezzo secondo da van der Mark. Il rookie ha provato le nuove gomme Pirelli già il mercoledì e sta cercando il feeling con la nuova moto. Anche lo statunitense è incappato in una caduta alla Curva 2, senza conseguenze. Alle sue spalle Federico Caricasulo, che continua a familiarizzare con la R1 lavorando sull’elettronica e sullo stile di guida.

  1. Scott Redding (Aruba.it Racing – Ducati) 1’49”929 – 60 giri
  2. Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati) 1’50”185 – 30 giri
  3. Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1’50”653 – 50 giri
  4. Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) 1’50”657 – 36 giri
  5. Michael van der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) 1’51”088 – 20 giri
  6. Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team) 1’51”133 – 25 giri
  7. Federico Caricasulo (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team) 1’52”477 – 39 giri
  8. Leon Camier (BARNI Racing Team) 2’03”047 – 4 giri
Prossimo Articolo
Davies: “Ducati ha novità da provare in questi test”

Articolo precedente

Davies: “Ducati ha novità da provare in questi test”

Prossimo Articolo

SBK 2020: ecco il calendario, tra grandi novità e conferme

SBK 2020: ecco il calendario, tra grandi novità e conferme
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WSBK
Location Motorland Aragon
Autore Lorenza D'Adderio